Excite

Brittany Maynard, è morta suicida la ragazza malata di cancro al cervello che voleva l’eutanasia

  • Twitter @Radio3tweet

L’ultimo messaggio di Brittany Maynard aveva commosso l’America e il popolo del web in tutto il mondo, ma la notizia della morte per suicidio programmato della venticinquenne statunitense malata di cancro ha già aperto un acceso dibattito sul diritto all’eutanasia.

Sposa a 11 anni, il sogno di Josie: sull’altare accompagnata dal padre malato

Tanti erano stati gli attestati di solidarietà in rete per la battaglia della ragazza contro la sofferenza senza fine delle patologie terminali, mentre proprio in nome della giovane statunitense l’associazione "Compassione e Scelta" ha aperto una campagna di sensibilizzazione destinata a fare breccia su migliaia di cittadini, oltreoceano e non solo.

Il decesso della donna, secondo quanto affermato da Sean Crowley, rappresentante dell’organizzazione che aveva sostenuto dall’inizio le ragioni di Brittany, è avvenuto nella giornata di sabato 1 novembre all’interno dell’abitazione privata della famiglia Maynard.

(La scelta di Brittany: eutanasia per porre fine alle sofferenze di un cancro incurabile)

Non c’erano speranze da tempo per la guarigione dal cancro al cervello e soltanto per qualche ora, il giorno prima della morte per eutanasia praticata con mezzi propri come annunciato, l’idea del ricorso al gesto estremo per porre fine alla terribile malattia si era fatta da parte, lasciando il campo ad un momentaneo ripensamento.

Il video dell’addio alla vita terrena di Brittany Maynard, intriso di dichiarazioni di affetto per amici e familiari ha scosso milioni di coscienze, contribuendo a rilanciare il tema della “morte dignitosa” più volte evocato da casi simili a quello della 25enne americana spentasi nella sua casa due giorni fa.

“La passione e lo spirito di Brittany continueranno a vivere tra di noi” ha assicurato l’attivista per il diritti civili Barbara Lee Coombs commentando l’atto “d’amore” della ragazza, dimostratasi forte e combattiva fino all’ultimo ma pronta a sfidare le leggi per portare avanti la sua scelta.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017