Excite

Bush: "La Rice mi dice di chiudere la bocca"

"Chiudi la bocca". L'invito a non proferir parola è arrivato con un biglietto al presidente degli Stati Uniti George W. Bush, a scriverlo il segretario di Stato Condoleezza Rice. Il rimprovero è avvenuto la sera scorsa durante la cena offerta dal premier israeliano Ehud Olmert.

Nessuno si sarebbe accorto di nulla se il presidente USA non avesse voluto mettere al corrente anche tutti gli altri commensali del contenuto del biglietto passatogli da Condoleezza, seduta al suo fianco. "Mi dice di chiudere la bocca", ha detto Bush suscitando tra i presenti alcune risate.

La Rice ha deciso di intervenire perché preoccupata dal tentativo del presidente degli Stati Uniti di persuadere i leader del partito laburista Ehud Barak, del partito Israel Beitenu Avigdor Lieberman e del partito Shas Ely Yishai a non lasciare la coalizione di governo guidata da Ehud Olmert. "Siamo in un periodo importante e decisivo - ha detto Bush - non dobbiamo lasciarci sfuggire l'occasione della pace. Se non lo faremo adesso, poi sarà tutto più difficile". Le parole del presidente americano però hanno suscitato alcune perplessità. Secondo Yishai, infatti, Israele non potrebbe fare la pace solo con Abu Mazen (al Fatah) senza Hamas.

Con la visita al memoriale dell'Olocausto di Yad Vashem, si conclude oggi la missione di Bush in Israele. Ad accompagnarlo il presidente israeliano Shimon Peres, il primo ministro Ehud Olmert, il presidente di Yad Vashem Tommy Lapid e i due responsabili degli esteri Condoleezza Rice e Tzipi Livni.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016