Excite

Calderoli: 'Napoli? Una fogna!'

E' polemica per le dichiarazioni di Roberto Calderoli, della Lega Nord, che si è espresso così in merito alla città di Napoli: Una fogna che va bonificata, ha detto. Infestata da topi, da eliminare con qualsiasi strumento, e non solo fingere di farlo perchè magari anche i topi votano. Qualsiasi trasferimento di risorse a questa città, che rappresenta un insulto del paese intero, sarebbe assurdo e ingiustificato.

La reazione alle dichiarazioni dell'ex ministro è stata durissima da tutti i fronti. Tra gli "alleati" ha scosso la testa Forza Italia che ha dichiarato che si tratta di parole evidentemente sbagliate, a cui si è aggiunta An che ha criticato Calderoli parlando di linguaggio che non aiuta alla soluzione dei problemi. Con loro anche l'Udc che, con toni più pesanti ha definito il comportamento di Calderoli inqualificabile, becero e qualunquista.

I partiti della maggioranza hanno subito sollevato la polemica. Gianni Giovannetti, portavoce di Fassino ha detto: Povero Calderoli e povera Italia, con un ex ministro e attuale parlamentare come lui, il cui ultimo, ignorante pensiero definisce Napoli come una fogna da bonificare. A noi mancano le parole per esprimergli il disprezzo dell'Italia civile.
Paolo Ferrero, ministro della solidarietà sociale ha rincarato la dose: C'è un pezzo di inciviltà nazista, perchè altrimenti non si può definire, che alberga ancora in Italia.
Pochi giri di parole per Clemente Mastella: Da chi, come Calderoli, ha definito la legge elettorale una porcata non potevamo che attenderci una vera nuova porcata.
Anche Pecoraro Scanio ha risposto: Le parole di Calderoli sono disgustose, violente e razziste. Si scusi con i napoletani, insultati ed offesi proprio mentre stanno vivendo un momento così drammatico. L'espressione di Calderoli è un inqualificabile atto di sciacallaggio sul dramma di una città.
Infine l'indignazione di Rocco Buttiglione: Altro che fogna! La città di Napoli è una delle capitali del Mediterraneo, una delle città più belle del mondo, dalla tradizione culturale e storica ricchissima e solo facendo leva su questi presupposti che si possono risolvere tanti problemi. Il disfattismo di chi pensa che sia tutta da buttare, che Napoli sia una città senza speranze è certamente la causa fondamentale dei suoi mali.

Solo Roberto Cota, vicepresidente dei deputati del Carroccio, si è schierato con il leghista: E' singolare come tanti si indignino per le parole di Calderoli, però intanto noi ci teniamo i loro rifiuti.
E nonostante l'infiammata polemica e le opinioni contrarie, Calderoli non accenna a scusarsi, anzi: Non sono le mie parole a essere scandalose. Scandaloso è che si sia accettato questo stato di cose. Confermo che Napoli oggi è una fogna perchè è stata ridotta a esserlo. Là, e non a casa mia, i cittadini sono costretti a camminare tra cadaveri e rifiuti. Ho voluto difendere e non attaccare Napoli, ma dicendo la verità.
E ha aggiunto indirizzandosi a tutti i politici senza distinzione tra destra e sinistra:
Solo io posso parlare perchè a differenza di altri non devo prendere i voti dei delinquenti che ammazzano per strada o mangiano sui rifiuti abbandonati. E questo voglio dirlo a tutti quelli che oggi, a destra come a sinistra, mi attaccano.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016