Excite

Cambi in crisi d'astinenza non risponde ai giudici

Abituato a spendere due milioni di euro in orologi d'oro, Matteo Cambi proprio non resiste al regime detentivo del carcere dov'è rinchiuso da venerdì scorso a Parma.

Il creatore del marchio Guru accusato di bancarotta si è avvalso della facoltà di non rispondere durante l'interrogatorio di garanzia della Guardia di Finanza e le condizioni di dipendenza dalla droga aggravano la sua reclusione.

Guarda le immagini di Matteo Cambi

"Il mio cliente ha deciso di rilasciare una dichiarazione spontanea relativa ai problemi psicologici abbastanza profondi che gli derivano dall'astinenza da sostanza stupefacente - ha detto fuori dal carcere parmigiano il legale Stefano Putinati - L'uso di queste sostanze negli ultimi periodi si è aggravato in virtù delle difficoltà aziendali e della sua condizione psicologica".

Dunque per Matteo Cambi i fasti di un tempo sono finiti, adesso è solo un detenuto cocainomane. Il difensore di Cambi ha inoltre annunciato un ciclo di analisi per accertare lo stato di salute dell'imprenditore che verranno compiute in carcere in seguito alle quali verranno chiesti provvedimenti alla magistratura.

Le Fiamme Gialle di Bologna puntano adesso alle sponsorizzazioni sportive di Guru, è probabile quindi che personaggi del mondo della Formula Uno e dello spettacolo possano essere ascoltate per chiarimenti.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016