Excite

Canada, il premier Harper deve donare il libro regalato da Berlusconi

Il premier canadese Stephen Harper dovrà donare il libro ricevuto in regalo dal presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, in occasione del vertice del G8 tenutosi a L'Aquila, per la legge federale che proibisce ai politici di accettare doni del valore superiore ai mille dollari. Così il libro, di proprietà del governo, finirà in un museo. In base alla legge canadese sul conflitto di interessi, il Conflict of Interests Act, i regali con valore superiore ai mille dollari diventano proprietà del governo.

Secondo gli esperti citati dal quotidiano Toronto Star, il libro che il Cavaliere ha donato ai leader del G8 ha un valore di 460mila dollari. Il volume, su Antonio Canova, ha una copertina in marmo di Carrara dal peso di 25 chili ed è stato prodotto in un numero limitatissimo di esemplari. Al Canada è spettata la copia numero uno.

In occasione della consegna dei doni avvenuta a L'Aquila, il premier Canadese aveva detto: "Berlusconi è in gran forma, ma fa regali esagerati. L'unico problema che ho avuto con Berlusconi sono i regali che mi ha fatto, abbastanza per mettermi in seria difficoltà con la Commissione etica, per questo sto assicurandomi di averli registrati tutti".

I doni di Berlusconi non hanno lasciato indifferente l'opinione pubblica canadese secondo la quale un regalo tanto costoso stonava sia con il tema al centro del vertice, ossia la recessione economica, sia con il luogo in cui si svolgeva l'incontro dei grandi, L'Aquila devastata dal terremoto.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016