Excite

Carlo Taormina, l'avvocato chiede 1 milione di euro ad Annamaria Franzoni: "Lavorerà per pagarmi"

  • Youtube

La notizia dell’uscita dal carcere di Annamaria Franzoni ha suscitato in questi giorni scalpore, per via della concessione di una pena attenuata alla responsabile del delitto di Cogne, che adesso potrà scontare il resto della condanna agli arresti domiciliari con limitazioni alla libertà personale non particolarmente severe.

Carlo Taormina shock: "Gay malati, mi fanno vomitare"

Qualcuno, familiari ed amici a parte, ha voluto rendere nota la propria contentezza per il ritorno a casa della madre omicida del piccoloSamuele Lorenzi, partendo da motivazioni tutt’altro che ideali. Ѐ il caso dell’avvocato Carlo Taormina, storico difensore della Franzoni, da anni in attesa del compenso per l’assistenza legale prestata alla cliente nel processo terminato con la condanna in Cassazione nel 2008 dell’unico imputato per la morte del bambino di Cogne.

Ospite della trasmissione di Radio 24 La Zanzara, il professor Taormina ha confermato l’intenzione di battere cassa appena possibile per riscuotere la somma dovuta da Annamaria Franzoni al suo studio legale, non esitando a rivelare per intero le cifre dell’onorario richiesto. “Mi deve quasi un milione di euro ha affermato il principe del foro romano, illustrando nel dettaglio la composizione del debito della sua assistita: “Sono 800 mila euro più il resto di interessi.

(Annamaria Franzoni torna a casa dopo 6 anni in carcere, decisiva la perizia)

I soldi, secondo il noto avvocato di Roma, dovranno essere versati al più presto e spetterà alla diretta interessata attivarsi per coprire le spese sfruttando a pieno le 4 ore di permesso giornaliero spettanti in base alle disposizioni dell’autorità giudiziaria competente.

Sei anni di prigione non sono pochi, gli altri saranno scontati ai domiciliari con la restrizione del divieto di allontanarsi da Bologna ha aggiunto Taormina rispondendo alle domande di Giuseppe Cruciani durante uno degli ormai leggendari interventi telefonici al programma “irriverente” di politica e attualità del tardo pomeriggio di Radio 24.

Quanto al vero nodo del discorso, rappresentato dai quattrini da recuperare, le parole dell’ex legale della Franzoni non potevano essere più chiare: “Ѐ tutto nelle mani dei magistrati, come a dire che per la cliente debitrice stavolta le vie di fuga sono chiuse in partenza.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017