Excite

Omicidio Carmela Rea, si apre la pista passionale

Il giallo di Carmela Rea sembra pieno di dubbi, non è ormai certo neanche il luogo del delitto e tra gli inquirenti qualcuno dubita che quella Pasquetta la donna, con il marito e la figlia siano mai stati a Colle San Marco. Troppi interrogativi che non trovano soluzione.

Le foto dove è stata ritrovata Carmela Rea

Si indaga in queste ore nella vita privata della coppia. I loro amici e parenti li hanno sempre difesi dal possibile gossip, hanno sempre confermato che la loro era una vita coniugale felice. Invece, è stato proprio Salvatore Parolisi a confessare le sue relazioni extraconiugali con alcune soldatesse. Infatti, l'uomo è caporale istruttore al 235esimo Reggimento Piceno, dove dal 2001 ci sono solo donne: 'Due anni fa ho avuto una relazione con una commilitona ma è finita da tempo'.

Questa donna, trasferita a Verona, è stata interrogata. Forse lei può chiarire alcune dinamiche e anche un'altra fiamma del caporale è stata rintracciata a Lecce. Sembra sempre più probabile l'ipotesi del delitto passionale e che sia stata una donna ad uccidere Melania. Un testimone, inoltre, avrebbe visto il 18 aprile una donna dall'aria frettolosa uscire dal bosco a Colle San Marco alle 15,40.

Ipotesi che sono al vaglio degli inquirenti, ma il coinvolgimento del marito di Carmela Rea è quasi una certezza, la loro, infatti, non era una vita di coppia felice. Però c'è chi lo difende ancora e sono i genitori di Melania, che hanno più volte dichiarato: 'Non abbiamo dubbi: Salvatore è un bravo ragazzo, non c’entra niente con la morte della nostra amatissima figlia. Erano innamorati e non è vero che lei volesse lasciarlo'.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017