Excite

Carmela Rea, nuovo interrogatorio per Salvatore Parolisi

Nuovo interrogatorio per Salvatore Parolisi, marito di Carmela Rea, detta Melania. Dopo il lungo interrogatorio di martedì (leggi la notizia), ieri Parolisi è stato nuovamente convocato nella caserma di Castello di Cisterna (Napoli) dove è stato ascoltato per ore dal pm di Ascoli Umberto Monti, il quale è ripartito oggi dalla Campania. Per il momento ancora solo come persona informata sui fatti. Ma si è detto anche che l'uomo sia uscito dalla caserma senza le scarpe.

Tutte le notizie sull'uccisione di Carmela Rea

Il luogo in cui è stato ritrovato il corpo di Carmela Rea

Parolisi si è presentato con in mano un sacco, come mostrato dalla trasmissione 'Chi l'ha visto?'. All'interno gli indumenti che ha lasciato agli inquirenti e sui quali verranno effettuati gli esami di laboratorio. Si tratta dei vestiti che l'uomo indossava quando è stato ripreso dalla telecamera di un negozio prima di andare a giocare con la moglie e la figlia di 18 mesi al pianoro delle altalene. Parolisi, infatti, al Colle San Marco indossava calzoncini e maglietta. Fatto alquanto strano vista la temperatura non particolarmente mite della giornata. E tanti sono i lati oscuri di questa intricata vicenda. Come tante sono le contraddizioni nelle varie deposizioni.

Tommaso Pietropaolo, l'avvocato di Raffaele Paciolla, la guardia carceraria che ha aiutato Salvatore Parolisi a cercare la moglie Carmela 'Melania' Rea, ha dichiarato che il suo assistito 'non ha mai scattato foto sul luogo del delitto'. Una precisazione che si è resa necessaria dopo le affermazioni di Parolisi che aveva detto di essere a conoscenza di alcuni particolari circa lo stato del cadavere della moglie e del luogo in cui è stata uccisa grazie a delle foto scattate da Paciolla con il telefonino. Parolisi, infatti, non si è recato al Bosco delle Casermette per il riconoscimento della moglie, lasciando l'incarico al fartello di Melania, Michele, che è stato accompagnato sul posto da Paciolla. Ma Paciolla non ha scattato alcuna immagine.

Nelle dichiarazioni di Parolisi sono tante le affermazioni che hanno dato adito a dubbi e tante le contraddizioni. Come quando ha illustrato agli investigatori il percorso che la moglie avrebbe fatto per andare in bagno o quando ha raccontato che al ritorno gli avrebbe portato un caffé? Con quali soldi viene da domandarsi. Carmela, infatti, aveva lasciato la borsa a casa e con sé non aveva neppure un centesimo.

Poi i vestiti. Prima filmato con indumenti pesanti e poi visto in maglietta e calzoncini. E poi il cellulare che pare sia stato agganciato nel luogo in cui Carmela è stata uccisa proprio il 18 aprile, quando la donna è scomparsa. E poi i racconti delle relazioni extraconiugali. Ma al momento Parolisi non risulta iscritto nel registro degli indagati. Anche se certamente tanti sono i sospetti degli inquirenti.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017