Excite

Carmela Rea, parla un testimone. Attendibile?

Nel caso della morte di Carmela Rea, detta Melania, spunta ora un testimone il quale ha raccontato che la donna, quel pomeriggio del 18 aprile, litigò con il marito Salvatore Parolisi e lasciò il parco con altre tre persone.

Tutte le notizie sull'uccisione di Carmela Rea

Il luogo in cui è stato ritrovato il corpo di Carmela Rea

I funerali di Carmela Rea

Secondo il testimone, la 29enne di Somma Vesuviana, uccisa con 32 coltellate e il cui cadavere è stato trovato lo scorso 20 aprile a Ripe di Civitella nel teramano, il pomeriggio del 18 aprile si trovava sul Colle San Marco con il marito e la figlioletta, poi ha litigato con Salvatore e si è allontanata.

Poco dopo, sul vialetto del Pianoro del Colle, è salita a bordo di un'auto con tre persone, tra cui un uomo e due donne. Le parole del testimone sono state lanciata all'agenzia di stampa Agi e riprese dal Corriere Adriatico. La sua versione va di certo ad arricchire di nuovi particolari l'inchiesta sulla morte della donna, anche se per gli inquirenti potrebbe trattarsi di un mitomane.

Se infatti al giornale l'uomo ha fornito nome, cognome e numero di telefono, e si è detto pronto a collaborare con la procura, gli inquirenti non sono riusciti a rintracciarlo. Il numero risulta irraggiungibile. A quanto pare nome e utenza esistono, ma i carabinieri hanno tentato di contattarlo per tutta la notte invano.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017