Excite

Casalesi via da Casal di Principe

Cattura dei latitanti e confisca dei patrimoni, questo l'obiettivo del pool anticamorra. Dopo la conclusione del processo "Spartacus", che ha confermato l'ergastolo per i 16 capi del clan camorristico dei Casalesi, la villa del boss Francesco Schiavone detto "Sankokan" potrebbe essere affittata. La famiglia del capo del clan dei Casalesi, infatti, sta per lasciare la lussuosa abitazione di Casal di Principe.

"La nostra offensiva - ha detto Franco Roberti, capo del pool anticamorra - prevede, ora più che mai, la cattura dei latitanti e la confisca dei patrimoni. Sono stati sempre i nostri obiettivi, lo sono oggi ancora di più. Ci dà molta forza la vicinanza del Capo dello Stato che in pochi giorni mi ha telefonato due volte: l'ho trasmessa a tutto il mio ufficio, impegnato oltre ogni limite. Anche il ministero dell'Interno ci sostiene, con dirigenti, personale qualificato, mezzi moderni di indagine".

La massiccia presenza della polizia e dei carabinieri, ora più che mai impegnati nella ricerca dei latitanti, preoccupa Schiavone. Il timore che la sua famiglia possa cadere nelle maglie della giustizia ha spinto "Sandokan" ad invitare i suoi congiunti ad abbandonare quanto prima Casal di Principe.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016