Excite

Caso Claps, al via in Inghilterra il processo contro Danilo Restivo

Per Danilo Restivo è iniziato in Inghilterra il processo che lo vede accusato dell'omicidio di Heather Barnett, la sarta inglese di 48 anni uccisa nel 2002. I riflettori sono puntati su di lui. Se nel Regno Unito l'uomo è accusato dell'omicidio della Barnett, in Italia è indagato per l'assassinio di Elisa Claps, la studentessa scomparsa il 12 settembre del 1993 a Potenza e i cui resti sono stati ritrovati lo scorso marzo nel sottotetto della chiesa della Santissima Trinità a Potenza.

Restivo, 38 anni, è in carcere nel Regno Unito dallo scorso 19 maggio. Presenti al processo inglese anche Filomena e Gildo Claps, madre e fratello di Elisa. All'udienza nel tribunale inglese sarà presentato il documento che rivela il capo d'imputazione di Restivo, che dovrà poi dichiararsi colpevole o innocente. Sin dal momento dell'incriminazione l'uomo si è dichiarato innocente e pesumibilmente, ora, farà lo stesso.

Nel corso dell'udienza preliminare verranno mostrate le accuse, finora coperte da segreto, che hanno portato all'arresto di Restivo. L'attesta è grande. Nel 2004 e nel 2006, infatti, l'uomo era già stato fermato e interrogato ma poi rilasciato. Si aspetta, dunque, di sapere ora quale è stata la prova che ha indotto gli investigatori a fermare Restivo. Sembra che sia stata proprio la scoperta del cadavere della povera Elisa Claps ad aver dato un'accelerazione all'arresto.

La Barnett è stata trovata morta nella sua casa, a Bournemouth, nel Dorset, nel sud dell'Inghilterra, il 12 novembre del 2002. La donna si trovava in un lago di sangue e nelle mani teneva delle ciocche di capelli che ancora non si sa a chi appartenessero.

Foto: youtube.com

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017