Excite

Caso Orlandi, il Vaticano: "Su Marcinkus calunnie"

La Santa Sede definisce "infamanti" le accuse nei confronti di monsignor Marcinkus, morto in Arizona nel febbraio 2006, accusato da Sabrina Minardi di aver ordinato il rapimento di Emanuela Orlandi, la giovane scomparsa dal Vaticano il 22 giugno 1983. Alle due del pomeriggio, di ieri, il Vaticano ha diffuso un breve comunicato.

Secondo padre Federico Lombardi, si tratta di "accuse infamanti senza fondamento nei confronti di monsignor Marcinkus, morto da tempo e impossibilitato a difendersi. Non si vuole in alcun modo interferire con i compiti della magistratura nella sua doverosa verifica rigorosa di fatti e responsabilità - sottolinea il direttore della sala stampa vaticana -. Ma allo stesso tempo non si può non esprimere un vivo rammarico e biasimo per modi di informazione più debitori al sensazionalismo che alle esigenze della serietà e dell'etica professionale".

La Chiesa scende pesantemente in campo contro i giornali che hanno dato peso alle confessioni di Sabrina Minardi, per anni la compagna del boss della banda della Magliana Enrico De Pedis, il presunto rapitore della Orlandi morto ammazzato nel 1993 e sepolto nella Basilica di Sant'Apollinare.

Gli inquirenti romani potrebbero prendere in esame la possibilità di chiedere al Vaticano di ispezionare la tomba di De Pedis. L'eventuale ispezione della tomba, che comunque dovrebbe essere autorizzata dalla Santa Sede, è stata più volte sollecitata dai familiari di Emanuela Orlandi.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016