Excite

Cassazione, dire "Sei un cretino" è ingiuria

Confermando la condanna per ingiuria ad un consigliere comunale della provincia di Taormina, la Cassazione ha stabilito che dare del cretino a qualcuno è ingiuria. Nel caso specifico l'uomo, durante una seduta consigliare, aveva detto ad un altro: "Ti stai comportando da cretino". Nel 2008 il consigliere siciliano è stato condannato dal tribunale di Messina a 300 euro di multa e al risarcimento danni alla parte civile.

Il politico ha allora deciso di ricorrere in Cassazione sostenendo che l'espressione "cretino" rientrava nel "linguaggio polemico in uso ai partecipanti alla competizione politica", si trattava quindi di "critica politica". Ma la quinta Sezione Penale della Cassazione non ha accolto il ricorso del consigliere comunale.

Nella sentenza n.31096 emessa dai giudici si legge: "La tesi sull'esistenza nella nostra democrazia di una superiore area (il confronto politico) in cui si sarebbe sedimentata - grazie ad un lessico fatto di ingiurie reciproche - una sorta di desensibilizzazione ai termini offensivi che perderebbero così rilevanza penale si collega ad una concezione degradante della gestione dei pubblici poteri in cui i rappresentanti della democrazia potrebbero esprimere le proprie opinioni con strumenti vietati dalla legge, invocando un trattamento di favore che è un'inammissibile diseguaglianza dinanzi alla legge".

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016