Excite

Cassazione, rubare il cellulare per gelosia? Non è reato

Secondo quanto stabilito dalla Cassazione rubare il cellulare al rivale in amore, che tramite messaggi corteggia la propria fidanzata, non costituisce reato. La Suprema Corte ha, infatti, assolto un ragazzo romeno di 28 anni, Cristian N., che aveva rubato il cellulare del suo connazionale Sorin D., quando si era accorto che il giovane "insidiava con corteggiamenti, tramite messaggini, la sua fidanzata".

Il 19 maggio 2008 il tribunale di Pesaro aveva assolto Cristian, ma la Procura di Ancona ha presentato ricorso in Cassazione. Secondo la Procura di Ancona quello commesso dal ragazzo è un furto, non c'entra il fatto che non sia stato fatto per trarne un vantaggio economico, ma solo per evitare che il rivale contattasse la sua ragazza.

Con la sentenza 47997, però, la Cassazione ha respinto la tesi della Procura e ha sottolineato che questo genere di furto non costituisce reato perché la condotta era finalizzata solo a "creare difficoltà alla vittima per inviare sms alla ragazza dell'imputato".

Foto: creareonline.it

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017