Excite

Cassazione: "Sottrarre atti giudiziari? Non è diritto di cronaca"

Con la sentenza 4699 della sesta sezione penale, la Cassazione ha stabilito che non rientra nel diritto di cronaca la sottrazione da parte di un giornalista di atti abbandonati negli armadi di un tribunale per provare le carenze di sicurezza e cura nel sistema giudiziario. Quindi i giornalisti che compiono 'reati' nel corso di un'inchiesta giornalistica per documentare il malfunzionamento dei pubblici uffici e servizi non possono far ricorso al diritto di cronaca.

La Suprema Corte ha sottolineato che 'il diritto di critica e quello di cronaca rilevano solo all'informazione su fatti storici alla cui concretizzazione è estraneo il soggetto che quei diritti esercita: è scriminato l'articolo che dà conto di un fatto vero, non è scriminata la condotta che ha creato il fatto per darne poi conto nell'articolo, ove tale condotta violi la legge penale'.

La sentenza è stata emessa nei confronti di una giornalista e di un fotografo di un quotidiano locale che avevano sottratto un fascicolo di una causa civile da un armadio del tribunale di Pavia. I due, una volta preso il documento, erano poi usciti dall'edificio e rientrati rimettendo a posto l'atto e chiuso a chiave gli armadi che avevano invece trovato aperti.

La giornalista e il fotografo erano stati prosciolti dal gup di Pavia dall'accusa di violazione della pubblica custodia di cose, 'perché il fatto non sussiste'. Secondo il giudice la loro azione era stata 'simbolica' e 'volta ad evidenziare l'assenza di sicurezza per gli operatori e di efficace tutela per la riservatezza degli atti giudiziari', quindi rientrava nel diritto di cronaca.

Ma contro tale sentenza il procuratore della Repubblica si è rivolto alla Cassazione. Secondo il procuratore gli imputati 'non avevano documentato un fatto avvenuto in loro presenza e commesso da altri, ma avevano essi stessi 'creato la notizia'', ragione per la quale non era applicabile alcuna scriminante.

La Cassazione ha confermato l'assoluzione della giornalista e del fotografo, ma ha condiviso la tesi del procuratore a proposito dell'inapplicabilità dell'esimente del diritto di cronaca.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017