Excite

Catanzaro, Suv investe e uccide dodicenne. L'autista era senza patente

  • Repubblica.it

Matteo stava sistemando la frutta sugli scaffali del negozio dei nonni, dove andava spesso perché si divertiva ad aiutarli, quando una Jeep Gran Cherokee ad una velocità impressionante gli è piombata addosso dopo aver travolto le cassette di frutta e verdura. Ha perso così la vita Matteo Battaglia, aveva quasi 12 anni che avrebbe compiuto il prossimo 18 settembre. Un bambino sorridente e vivace che ieri alle 7 e mezza si preparava all’arrivo dei clienti.

A Sellia Marina, provincia di Catanzaro, il paese è sotto shock. Il Suv è uscito fuori strada dalla statale 106, il conducente ha perso il controllo dopo aver colpito il bambino trascinandolo per diversi metri e poi continuato la sua corsa fino a colpire una Kia Rio dove viaggiava un uomo ferito gravemente. L’uomo è ora tenuto in coma farmacologico ma non rischia la vita.Matteo è stato ucciso davanti agli occhi della madre e della nonna che erano all’interno del negozio.

Alla guida del Suv un romeno di 26 anni, Andrei Valentin Epure. Il suo nome era già noto alle forze dell’ordine del posto perché lo scorso gennaio gli avevano sospeso la patente perché alla guida in stato di ebbrezza. Nonostante i sei mesi fossero passati l’uomo non era in possesso della patente. Non è chiaro se l’autista avesse assunto sostanze stupefanti o se avesse bevuto più del dovuto. L’uomo ha riportato solo una frattura mentre per il piccolo Matteo non c’è stato nulla da fare.

In serata Epure è stato fermato per omidicio colposo ma resta da capire chi fosse l’intestatario della vettura. Intanto in città esplode la polemica per quella strada che negli anni è stata protagonista di numerosi incidenti tanto da essere etichettata come “la strada della morte”.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017