Excite

Cecilia Beretta morta, senza vestiti nel Po: il mistero della studentessa scomparsa

  • Facebook

Un cadavere riemerso sabato mattina dalle acque Po, all'altezza del comune di di Pieve Porto Morone, in provincia di Pavia, ha posto fine alle speranze dei genitori e degli amici di Cecilia Beretta di vederla tornare a casa. Il corpo senza vestiti e martoriato dalla corrente è stato infatti riconosciuto dal signor Ulisse grazie a un neo sul polso sinistro come quello di sua figlia, scomparsa martedì 16 ottobre dalla casa di Pavia che condivideva con un'amica.

Cecilia Beretta, le foto

Cecilia, studentessa di Farmacia di 25 anni, aveva fatto perdere le proprie tracce all'apparenza volontariamente, lasciando per la famiglia una biglietto di saluti in cui lasciava intendere di volersene andare dall'Europa e raccontava di avere conosciuto in treno un "caro amico che mi vuole tanto bene e che si prenderà cura di me". Ma il fatto che si fosse allontanata senza portare con sè nè i documenti, nè il cellulare, nè dei vestiti, aveva destato molte perplessità, facendo temere che potesse trovarsi nei guai.

Il giallo di Cecilia Beretta, la studentessa scomparsa a Pavia

Familiari e amici si erano immediatamente attivati rivolgendosi alla trasmissione Chi l'ha visto e creando un network per ritrovarla, anche attraverso un gruppo su Facebook, Troviamo Cecilia Beretta, ma alla fine purtroppo le segnalazioni che avevano indicato la presenza della studentessa a Milano e poi in Croazia non hanno portato a nulla e le paure si sono trasformate in realtà.

A trovare il cadavere della ragazza è stato un pescatore, che ha notato qualcosa galleggiare sul Po all'altezza del piccolo comune vicino a Pavia. Carabinieri e Vigili del Fuoco sono immediatamente intervenuti e hanno recuperato il corpo, che era senza vestiti. A un primo esame non sono emersi segni di violenza, ma da quello che sembra Cecilia è rimasto a lungo in acqua, rendendo difficile capire che cosa possa esserle successo, se non con un approfondito esame autoptico.

Per il momento dunque, le indagini procedono a 360° e non si esclude nessuna ipotesi, neppure che la studentessa si sia suicidata. Gli investigatori nei prossimi giorni sentiranno le amiche che l'hanno vista per ultime e cercheranno di ricostruire che cosa è successo a Cecilia da quando se n'è andata dall'appartamento in via Cairoli dove si era trasferita a inizio ottobre, fino al momento della tragica scoperta.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017