Excite

Cibi grassi, ecco perché ne siamo dipendenti

  • Foto:
  • ©LaPresse

Perché si amano così tanto le patatine fritte e in genere tutti i cibi grassi? Presto spiegato. A quanto pare la passione per questo tipo di alimenti ha un'origine chimica. I grassi contenuti in questi cibi inducono lo stomaco a produrre droghe naturali simili alla marijuana, gli endocannabinoidi, che provocano una sorta di dipendenza. Ecco perché quando si inizia a mangiare delle patatine fritte se ne vuole sempre di più.

La dipendenza scatenata dai cibi grassi è stata dimostrata dalla ricerca condotta dal team dell'italiano Daniele Piomelli dell'Università della California a Irvine e pubblicata sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences.

I ricecatori hanno condotto il loro studio analizzando cosa accade a dei topolini quando mangiamo cibi grassi. Tutto inizia sulla punta della lingua. E' qui che i grassi comunicano con il cervello e attivano un sistema di trasmissione che invia un messaggio allo stomaco, inducendolo a rilasciare dalle sue pareti delle droghe naturali dell'organismo, gli endocannabinoidi per l'appunto. Questi ultimi attivano il segnale che induce a voler ancora quel tipo di cibo. E' così che scatta la dipendenza.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017