Excite

Scienza, scoperto nel cervello un circuito anti-ansia

Come controllare e dominare l'ansia? La risposta potrebbe arrivare proprio dal circuito anti-ansia scoperto nel cervello. Tale circuito inibisce gli stati d'ansia quando è acceso, mentre quando è spento li scatena. Si tratta di una scoperta che potrebbe letteralmente rivoluzionare le terapie in uso.

A scovare i 'neuroni anti-ansia' sono stati alcuni ricercatori della Stanford University in California. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Nature. Studiando il cervello di alcuni topolini, gli scienziati hanno individuato questi 'neuroni anti-ansia' e hanno creato un 'interruttore' capace di accenderli o spegnerli a colpi di luce.

Una scoperta non di poco conto se si pensa che una persona su quattro rischia di subire un attacco di ansia nella propria vita, fatto che può danneggiare gravemente la qualità dell'esistenza. I ricercatori hanno notato che stimolando, a colpi di luce, il circuito cerebrale si può provocare o inibire lo stato d'ansia.

Secondo gli scienziati, questa scoperta è importante perché offre la possibilità di realizzare farmaci migliori per aiutare le persone affette di disturbi d'ansia. Parlando dei test effettuati sulle piccole cavie, Karl Deisseroth, scienziato che ha coordinato lo studio, ha spiegato: 'Improvvisamente si sono sentiti molto più a loro agio nelle situazioni in cui avrebbero normalmente percepito il pericolo, diventando pertanto più ansiosi. Ad esempio, i roditori di solito cercano di evitare gli spazi aperti, come i campi perché questi luoghi li lasciano esposti ai predatori. Ma in entrambe le simulazioni in spazi aperti e coperti la volontà dei topi di esplorare le aree aperte è aumentata profondamente, non appena è stato inviato l'impulso luminoso nel circuito del cervello'.

Foto: wikipedia.org

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017