Excite

Città della Scienza (Napoli), incendio devastante distrugge tutti i padiglioni

  • Blogo.it

Un incendio di proporzioni enormi ha devastato la Città della Scienza di Napoli: quasi tutti i padiglioni del museo interattivo di Bagnoli sono andati ditrutti a causa del rogo scoppiato nella notte. L'incendio non ha fatto vittime, complice la chiusura settimanale del lunedì: la Città della Scienza era deserta nel momento in cui sono divampate le fiamme e anche questo particolare avalla l'ipotesi di un incendio doloso.

Incendio alla Città della Scienza: le foto da Twitter

Il rogo ha distrutto l'intera struttura: solo un padiglione si è salvato, mentre tutti gli altri sono stati divorati dalle fiamme. E' rimasto in piedi solo il muro perimetrale, ma all'inteno delle strutture non è rimasto più nulla. I danni sono ingentissimi, vista l'estensione del rogo, che ha distrutto tra i 10 e i 12mila ettari di terreno. Ne è uscito indenne il solo "teatro delle Nuvole", una struttura separata dal centro che ospitava rappresentazioni teatrali.

Dalla Città della Scienza si è alzata una colonna di fumo visibile da buona parte della città. A nulla è servito l'allarme lanciato dal custode: il rogo è divampato in maniera rapidissima anche grazie alla presenza di numerosi materiali infiammabili e alle strutture in legno. Le proporzioni dell'incendio non possono non far pensare ad un rogo di origine dolosa. La magistratura ha aperto un'inchiesta per individuarne le cause e scoprire se è stata una mano criminale a distruggere questa risorsa della città. L'area è sottoposta a sequestro: la polizia scientifica ha effettuato i primi rilievi su quel che resta della Città della Scienza.

E' un colpo durissimo al cuore di Napoli, che perde così uno dei suoi gioielli culturali, un attrattore turistico straordinario in grado di portare ogni anno sul territorio napoletano una media di 350mila visitatoti al museo 'science center', oltre che fonte di impiego per 160 persone. Ma la Città della Scienza non è solo questo: aperta negli anni '90 dalla Fondazione Idis, è nata sulle rovine dell'ex Italsider di Bagnoli, l'azienda siderurgica intorno alla quale si era sviluppato un vero e proprio quartiere residenziale, di cui il Museo rappresentava il simbolo della rinascita. La Città della Scienza è stata anche il primo passo verso la bonifica di un territorio inquinato dall'amanto e dalle polveri sottili dell'Italsider. Un'icona della città, un luogo di cui andare fieri.

La Città della Scienza in fiamme: il video

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017