Excite

Colonia, aggressioni di Capodanno: la Slovacchia dice stop a ingresso profughi musulmani

  • Getty Images

La decisione del governo della Slovacchia, seguita alle aggressioni a sfondo sessuale subite da centinaia di donne a Colonia nella notte di Capodanno, potrebbe creare un clamoroso precedente. Bratislava vuole infatti dire basta all'ingresso di profughi musulmani.

'Non vogliamo che nel nostro paese si ripeta quanto accaduto a Colonia', ha dichiarato Robert Fico, presidente del consiglio slovacco. La stessa Slovacchia ha inviato un piccolo contingente di poliziotti (25) per aiutare la Macedonia a far fronte

Colonia: la paura di Capodanno

Le denunce di donne che hanno subito aggressioni nella notte del 31 dicembre a Colonia sono in totale 121, ma accuse arrivano anche da Amburgo, dove sono 70 le ragazze molestate, 23 delle quali hanno riferito di essere state derubate, 2 le denunce per lesioni fische.

Ad Amburgo le aggressioni sono avvenute all'interno del quartiere St.Pauli, all'interno della zona a luce rosse denominata Reeperbahn. Il tratto in cui sono avvenute le violenze è quello del Grosse Freiheit.

La polizia di Amburgo ha dichiarato che per ora non esistono prove che ci sia un collegamento con quanto avvenuto a Colonia, dove i sospettati per le violenze sono saliti a 16.

Nella notte di San Silvestro si sono susseguite aggressioni ai danni di donne anche a Dusseldorf: qui le denunce sono state undici. Angela Merkel ha dichiarato che arriverà forte la risposta dello Stato.

LA TESTIMONIANZA - Intanto, si susseguono le testimonianze su quanto accaduto a Colonia. 'In piazza c'erano solo uomini e poche donne impaurite', le parole di Ana al Der Spiegel ' Ho vissuto una situazione di grande disagio'.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018