Excite

Conca d'Oro Palermo, l'offerta a 1 euro è falsa: folla distrugge negozio

  • YouTube

Scene di follia e devastazione, oggi, nel negozio Expert Papino del centro commerciale Conca d'Oro di Palermo. Centinaia di persone, infatti, si sono accalcate davanti alle porte scorrevoli fin dalle prime ore del mattino per non farsi sfuggire l'occasione di acquistare uno degli elettrodomestici in super offerta limitata a 1 euro proposti dal punto vendita per festeggiare un anno di attività.

Peccato che il desiderio di accaparrarsi le lavatrici e i televisori in promozione si sia trasformato in un vero e proprio boomerang per il negozio del presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, devastato da una folla scalmanata, che ha scardinato due porte automatiche, rotto vetrine, rovesciato scaffali e rubato (o tentato di rubare) numerosi prodotti, soprattutto tv e playstation. Due donne, inoltre, nella corsa al bancone sono cadute e sono state calpestate da altre persone, rimanendo entrambe shockate e riportando una alcune contusioni a un polso. Tutte e due, comunque, sono state prontamente soccorse e medicate da un equipaggio del 118.

La cosa più assurda, tuttavia, è che a quanto pare l'offerta che ha scatenato il putiferio era falsa e che nel momento in cui la folla se n'è accorta ha deciso di 'farsi giustizia', arraffando gli elettrodomestici esposti sugli scaffali. In particolare, la situazione è diventata letteralmente incontrollabile quando tre ragazzi sono saliti sui banconi lanciando alcuni prodotti alle persone sotto di loro e cercando poi di dileguarsi con un proprio bottino di merce non pagata.

La sicurezza del negozio - triplicata in previsione dell'evento, ma comunque palesemente in difficoltà - è riuscita a fermare alcuni dei ladri, mentre altri sono scappati, e poi a fatica ha riportato l'ordine nel punto vendita, che è stato quindi chiuso, con un messaggio sulle serrande abbassate che recita: "Le offerte sono terminate".


Il video dell'assalto al negozio Papino Expert del centro Conca D'Oro

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017