Excite

Concordia a Genova, smantellamento e demolizione dopo l’ultimo viaggio del relitto

  • Twitter @portodigenova

Sono arrivate all’ultimo atto, quello della demolizione del relitto nell’area portuale dell’ex Superbacino di Genova, le operazioni di messa in sicurezza della Concordia a tre anni e 4 mesi dal naufragio del Giglio.

Processo a Francesco Schettino, il comandante della Concordia piange in tribunale

Il “gigante del mare, ferito a morte dall’urto con gli scogli e dall’inabissamento del 13 gennaio 2012, sarà smontato pezzo dopo pezzo da una folta squadra di operai navali e tecnici per poi trovare definitivo “riposo” entro un anno o poco più di lavoro.

La manovra di ormeggio verso lo scalo genovese è stata portata avanti nelle ore notturne ed è proseguita in mattinata con la supervisione della Capitaneria del capoluogo ligure e l’ausilio di alcuni rimorchiatori, mentre un’imbarcazione per le rilevazioni ambientali seguiva l’avvicinamento alla banchina.

Un viaggio, quello in corso tra ieri sera e stamattina nell’area portuale, condotto dal giovane capo dei piloti di Genova John Gatti, scelto per dirigere le operazioni di trasferimento della nave in prima persona.

(La Costa Concordia abbandona l’area del porto e si avvia all’ex Superbacino: video)

Piuttosto agevole la navigazione della Concordia, agganciata alla fine del percorso da altri mezzi e da “tug” fino all’ultimo step in retromarcia nello specchio d’acqua del Superbacino di Genova, non prima di aver consentito il transito nel porto dei traghetti in entrata e uscita.

Il relitto, una volta completate le manovre di attracco con retromarcia in sicurezza al bacino di riparazioni navali all’altezza del molo Giano, verrà coperto integralmente da lunghi teloni al fine di tenere al riparo dai riflettori la nave destinata alla distruzione.

Chiuso il capitolo, entro un periodo variabile ma in tempi non superiori ai 18 mesi secondo le previsioni degli esperti, della demolizione della Costa Concordia, l’attenzione dei media e dell’opinione pubblica tornerà a concentrarsi sulle vicende giudiziarie del comandante Schettino, condannato in primo grado dal tribunale di Grosseto a 16 anni di reclusione per omicidio colposo, naufragio e lesioni plurime ai danni di centinaia di passeggeri.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017