Excite

Concorsi di bellezza bambine, l'America dice basta

  • Foto:
  • YouTube

In America sono tre milioni le bambine e ragazzine dai 3 ai 16 anni che partecipano ai concorsi di bellezza. Mamme agguerrite iscrivono le proprie figlie sognando per loro una coroncina e un futuro sotto i riflettori. E per raggiungere tale scopo sono disposte a tutto. Si parla di concorsi di bellezza, ma in realtà si tratta di vero e proprio sfruttamento. E, a quanto pare, ora l'America ha deciso di dire basta.

A parlarcene un articolo del quotidiano La Repubblica nel quale si legge che il biglietto d'ingresso ai concorsi costa dai 100 ai 200 dollari. Di per sé una cifra non così elevata, ma poi c'è il costo degli abiti che va dai mille ai 5mila dollari. E alla tv Abc, una mamma, Heather Coke, ha detto: 'Sì, anch'io pensavo fosse una cifra folle, ma alla fine la nostra Jayleigh ha vinto il primo premio a Sommervile: 1800 dollari. E sono cominciati a piovere i ricchissimi contratti. In fondo non è lo stesso con i bambini sono allevati nel sogno del baseball?'.

Ora in America molti, tanti, pensano che non sia lo stesso e si comincia a denunciare con forza i concorsi di bellezza per bambine e il mercato dei prodotti di bellezza dedidato alle ragazzine dagli 8 ai 12 anni. Come riportato dall'articolo de La Repubblica, Paul Peterson, che era un attore bambino e oggi ha fondato un'organizzazione 'A Minor Consideration', ha affermato: 'Non solo questi concorsi tolgono tempo ed energie: creano nelle bambine aspettative sessuali. Nutrendo l'industria del sesso di domani'.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017