Excite

Concorso scuola 2013, date delle prove scritte: il 15 gennaio il calendario ufficiale

  • Getty Images

Dopo i test preselettivi dello scorso dicembre, il concorsone della scuola pubblica, che mette a disposizione 11.542 cattedre negli istituti di ogni ordine e grado, si avvia ad entrare nella fase cruciale delle prove selettive. Il Ministero dell'Istruzione ha comunicato le date degli scritti, che si terranno da lunedì 11 a giovedì 21 febbraio 2013 e saranno suddivisi per classi di concorso, con sessioni mattutine (dalle ore 8) e pomeridiane (dalle ore 14). Il calendario ufficiale sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di martedì 15 gennaio.

Concorso Scuola 2012, preselezione: moglie Renzi tra promossi, ma c'è rischio annullamento

Si parte dunque l'11 febbraio con gli scritti relativi alla scuola dell'Infanzia, per finire il 21 febbraio con l'ambito disciplinare della lingua inglese. Le prove si svolgeranno negli istituti scolastici dei capoluoghi di ciascuna Regione: informazioni dettagliate in merito alle sedi d'esame, con l’indicazione della destinazione dei candidati distribuiti in ordine alfabetico, saranno comunicate il 25 gennaio in un avviso pubblicato sul sito del Miur www.istruzione.it) e sui siti internet degli Uffici Scolastici Regionali.

Concorso scuola 2012, prova preselettiva: al primo turno passa il 34% dei candidati

La durata della prova è di 2 ore e 30 minuti: entro questo tempo i candidati dovranno svolgere un questionario di quattro domande a risposta aperta, uguale in ogni sede sul territorio nazionale. I quesiti sono volti a verificare le competenze professionali e quelle specifiche della disciplina d'insegnamento per la quale ci si candida. Per ciascuna classe di concorso potrà essere prevista una o più prove. La prova scritta relativa all’insegnamento di discipline scientifiche e tecnico-pratiche e quella relativa all’insegnamento di discipline artistiche, che prevedono anche l’espletamento di una ulteriore prova di laboratorio, avranno la durata di 2 ore e si articoleranno in tre quesiti a risposta aperta.

La prova scritta prevede un punteggio massimo di 40 punti: nel caso di ambiti disciplinari che prevedano due o più prove, il punteggio è ottenuto calcolando la media aritmetica delle singole prove, a ciascuna delle quali è assegnato un punteggio massimo di 40 punti. In ciascuna delle singole prove il candidato dovrà raggiungere un punteggio minimo di 28 punti.

Ai candidati per gli ambiti disciplinari in cui è prevista anche la prova di laboratorio, il punteggio complessivo massimo per le prove scritte è di 30 punti: in caso di due o più prove, il punteggio finale di ciascun candidato si ottiene dalla media aritmetica delle singole prove (ciascuna con punteggio massimo di 30 punti). Superano la prova coloro che conseguano in ciascuna delle singole prove un punteggio non inferiore a 21 punti.

Intanto i candidati che hanno partecipato alle preselezioni sono ancora in attesa di poter visionare il proprio test: le prove saranno visualizzabili da tutti i concorsisti dal giorno 16 gennaio 2013, accedendo al sistema Presentazione On Line delle Istanze (Polis) del sito del Miur con le credenziali già in possesso di ciascuno.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017