Excite

Consigliere leghista: "Con gli immigrati usare stesso metodo delle SS"

Comune di Treviso, seduta consilare. Si discute di immigrazione, quando ecco una voce: "Per gli immigrati dobbiamo usare lo stesso metodo delle SS".

A pronunciare questa frase è il consigliere della Lega Giorgio Bettio, come riporta la Tribuna di Treviso. Ecco le sue parole: "Non è possibile che gli immigrati vengano a vivere nei nostri condomini e poi comincino a comportarsi come Ras di quartiere o terroristi. Gli immigrati che chiedono la residenza, se in possesso dei requisiti, dovrebbero essere messi sotto osservazione per sei mesi. Nel momento in cui ottengono la residenza la commissione dovrebbe assumersi il compito di seguirne gli spostamenti e controllarne il comportamento andando a chiedere informazioni anche ai vicini di casa. Passati questi primi sei mesi se gli stranieri si sono comportati bene, allora possono restare, in caso contrario devono essere sottoposti ad altri tre mesi di verifica e poi espulsi".

Poi da Bettio arriva la proposta delle polemiche: "Sarebbe giusto fargli capire come ci si comporta usando gli stessi metodi dei nazisti. Per ogni trevigiano a cui recano danno o disturbo, vengono puniti dieci extracomunitari".

Le reazioni del mondo politico non si fanno attendere. Giampaolo Sbarra, Rosa nel Pugno: "Una dichiarazione fatta da un consigliere di nessun peso con il solo scopo di riportare la Lega all’attenzione dei media". Il vicepresidente della Camera Castagnetti: "Alimentare odio e disprezzo è ginnastica fin troppo facile ma sempre irresponsabile". Gianpaolo Silvestri dei Verdi: "Il ministro Amato intervenga immediatamente e pesantemente". Il sindaco di Treviso Gobbo: "Una provocazione che lascia il tempo che trovo assurda e da rimproverare nella maniera più assoluta". Tiziana Valpiana, Prc: "Credo che questo Parlamento dovrebbe chiedersi se è normale che in una istituzione repubblicana sia possibile pronunciare simili parole". Il ministro della Solidarietà sociale Ferrero: "Stavolta la Lega abbia detto esplicitamente come la pensa: come i nazisti indicavano negli ebrei il capro espiatorio su cui far ricadere i problemi sociali dell'epoca, oggi c'è chi nel nostro paese indica gli immigrati come i responsabili di ogni male, speculando sulla paura sociale che ha mille origini".

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016