Excite

Cosa succederà nel 2016 secondo la profeta che predisse l'11 settembre

  • Youtube

Avete mai sentito parlare di Baba Vanga? È chiamata la “Nostradamus dei Balcani” e, nonostante sia morta ormai da ben 19 anni, le sue profezie continuano a far palare di lei e, spesso, ad avverarsi. Si chiamava Vangelia Pandeva Dimitrova ed era nata nel 1911. Pare che a 12 anni, a causa di un tornado, avesse perso la vista: destinata alla cecità a vita, iniziò ad avere le prime visioni, a leggere nel pensiero e a guadagnare una fama tale che persino i leader comunisti bulgari, all’epoca, la consultavano prima di prendere alcune decisioni.

Fu lei a predire l’attacco alle torri gemelle dicendo espressamente: “Orrore, orrore! La fratellanza americana cadrà dopo essere attaccata da uccelli d'acciaio. I lupi ululeranno nel cespuglio e scorrerà sangue innocente”.

E adesso, il suo nome aleggia sulle sorti dell’Europa. Stando alle sue profezie, è questo l’anno che cambierà il volto del continente: “Nel 2016 l'Europa sarà occupata dai musulmani e cesserà di esistere come la conosciamo. L'invasione durerà lunghi anni, sterminando le popolazioni e lasciando il continente vuoto".

Spiderman al funerale di un bambino

È vero che dai Maya passando attraverso profeti abbastanza improvvisati, negli anni, ne abbiamo sentite tante. Era il 2012 quando, a dicembre, tutti si aspettavano l’Apocalisse e invece siamo ancora qua a parlarne. Eppure, andando a ritroso e ripercorrendo le profezie di Baba Vanga ci accorgiamo di come il suo margine di errore sia quantificabile con un 15%: non solo si è avverato quello che aveva previsto ma si è avverato proprio nell’anno indicato dalle sue parole.

Qualche esempio? Dalla Primavera Araba (“Ci sarà una grande guerra islamica, che inizierà nel 2010 e diventerà mondiale. In Siria gli arabi utilizzeranno armi chimiche contro gli europei”) allo tsunami del 2004 (“Un'onda gigantesca colpirà una grande costa e le città, gli edifici e le persone, saranno completamente sommersi dalle acque”) all’elezione di Obama (“Il 44° presidente degli Stati Uniti sarà afroamericano e sarà l'ultimo della loro storia"). E stando all’attuale situazione socio-politica, la profezia lanciata per il 2016 non promette niente di buono.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017