Excite

Costa Concordia a Genova: la nave arriva al Porto. Le procedure e l'ormeggio live, arriva Renzi

  • Twitter

di Simone Rausi

La Concordia ha quasi terminato la sua ultima traversata: 180 le miglia percorse per arrivare dall’Isola del Giglio al Porto di Genova. Una distanza colmata in poco più di 48 ore grazie alle buone condizioni meteo (lampi e i tuoni hanno accompagnato il relitto solo negli ultimissimi chilometri della tratta) e al favore del vento. Oltre 60 miglia sono state coperte nel corso della notte e già questa mattina all’alba la nave è arrivata nei pressi del Porto di Genova Prà, come sempre scortata dalla Diciotti, la nave che sta eseguendo il campionamento delle acque sotto l’occhio severo di Ségolène Royal, Ministro dell’ambiente francese, preoccupatissima per le sorti delle acque nei pressi della Corsica.

Costa Concordia: il video time lapse della rimozione in pochi minuti

La Royal può dormire serena” aveva twittato il nostro Ministro dell’Ambiente Luca Galletti e, in effetti, il laboratorio ambientale mobile della capitaneria di porto non ha rivelato alcuna anomalia in mare. “Nessuna dispersione di carburante” conferma anche l’università di Cagliari, chiamata in campo, anzi in mare, per ulteriori controlli. Intanto, poco prima delle sei del mattino di oggi, sono iniziate le fasi di avvicinamento verso il porto di Prà, accompagnate come sempre da procedure ingegneristiche articolate e complesse.

2 rimorchiatori portuali di Poppa Poppa hanno preso il posto di quelli di Altura a circa due miglia dal porto. Poi, dopo il taglio dei cavi, a circa un miglio di distanza, sono subentrati i rimorchiatori di Prua. La Concordia è stata frenata da Poppa e ha iniziato le procedure di manovra. 8 i rimorchiatori che nei pressi dei quattro blocchi di galleggiamento hanno garantito il posizionamento in parallelo per l’ingresso al porto. Una volta ormeggiata, nel primo pomeriggio di domenica, la nave verrà assicurata da 15 cavi e resterà ancora una volta ferma per mesi e mesi. Almeno quattro quelli previsti per la prima fase dello smantellamento. L’arrivo della nave è visibile in streaming grazie a una diretta wecam dal porto di Prà.

L'arrivo della Costa Concordia - VIDEO LIVE

Le procedure finali sono previste per le 16 e all’attracco saranno presenti anche il premier Matteo Renzi e il capo della Protezione Civile Gabrielli. Finisce così un’amara parabola che, in qualche modo, diventa quasi un cerchio che si chiude. La nave va a morire esattamente dove è nata (usciva nove anni fa dai cantieri di Sestri Ponente) e l’Italia, sotto gli occhi di tutti i media del mondo (che hanno occupato gli hotel nei pressi del porto) passa da “Terra di Schettino, imprecisioni e disastri” a “luogo delle meraviglie ingegneristiche”. Tutto si trasforma e, in questo caso, si distrugge anche. Entro la fine dell’anno la Concordia non esisterà più.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017