Excite

Costa Concordia, due anni dal naufragio del Giglio. Schettino: "Dolore indelebile per tutti"

  • Getty Images

Ricorre oggi il secondo anniversario della tragedia del Giglio, dove la nave da crociera Costa Concordia impattò su uno scoglio provocando la morte di 32 passeggeri e numerosi feriti, alcuni dei quali rimasti per ore intrappolati dentro il “gigante del mare” in attesa dei soccorsi.

Costa Concordia, trovati sulla nave a distanza di quasi 2 anni dal naufragio alcuni resti umani

Per accertare le responsabilità di quel drammatico incidente, causato dall’errato calcolo delle distanze dalle rocce durante la manovra del cosiddetto “inchino”, è in corso un processo che vede come principale imputato il comandante Schettino, sospettato di aver non solo messo in atto una pratica vietata, ma anche di aver lasciato l’imbarcazione prima di adempiere al dovere professionale di dirigere le operazioni di salvataggio delle centinaia di persone rimaste a bordo dopo il violentissimo impatto.

In un messaggio scritto in occasione dei due anni dal naufragio della Costa Concordia, proprio Francesco Schettino ha voluto esprimere pubblicamente vicinanza ai familiari delle vittime” e profondo cordoglio per un dolore indelebile che si rinnova” nel silenzio della commemorazione.

All’udienza svoltasi a Grosseto, però, c’erano soltanto gli addetti ai lavori del processo in corso ed alcuni naufraghi del gennaio 2012, giunti nei locali del Teatro Moderno per vigilare sullo svolgimento dell’attività giudiziaria e per commemorare la tragedia di due anni fa.

Lo sciopero degli avvocati penalisti, citato dallo stesso Schettino come motivo della sua assenza dall’appuntamento odierno in aula, ha fatto peraltro slittare l’udienza in questione portando il collegio giudicante a decretarne il rinvio alla prima data disponibile, il 27 del mese in corso.

All’Isola del Giglio, in giornata, vi saranno varie celebrazioni in ricordo delle vittime del disastro della Concordia, a partire dalla messa officiata dal vescovo Guglielmo Borghetti in suffragio dei morti in mare per poi proseguire con la deposizione dei fiori sul luogo del naufragio, senza dimenticare la fiaccolata prevista per le 21,30 che culminerà (con un evocativo suono delle sirene del porto) a ridosso del molo dove approdarono i primi superstiti dopo il tragico incidente.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017