Excite

Selfie alla guida, Courtney Sanford muore per incidente stradale. Un minuto prima su Facebook: "Sono felice"

  • Facebook

Quello della distrazione come prima causa degli incidenti stradali, ancor prima del superamento dei limiti di velocità, è un concetto talmente banale da venire considerato troppo spesso qualcosa di “noioso” e scontato, alla stregua di una frase fatta.

Sellotape, variante estrema del selfie: scoppia la moda sui social network

Nell’epoca dei social network e della condivisione continua di foto, post e quant’altro i moderni mezzi di comunicazione rendano di moda a tempo di record, occorrerebbe forse dare il giusto peso ad episodi di cronaca tanto clamorosi quanto “illuminanti”: è il caso della morte per scontro in auto di una ragazza di 32 anni, Courtney Sanford, alla quale è sfuggito il controllo della propria vettura durante lo scatto di un selfie col telefonino.

Fatale, per la giovane della North Carolina, la pubblicazione di un messaggio su Facebook preliminare alla foto che stava per allegare al testo: “La canzone Happy mi fa sentire felice annunciava gioiosamente (alludendo all’ormai celebre brano di Pharrell Williams in cima alle classifiche mondiali da diverse settimane) la sfortunata trentaduenne statunitense, prima di farsi sfuggire il volante e di impattare con un’altra macchina che procedeva in senso opposto ad una velocità neanche particolarmente elevata.

Soltanto un minuto, dalle 8.33 alle 8.34 del mattino, ha separato l’apparizione in rete dell’ultimo pensiero della donna e la chiamata ricevuta dal centralino della polizia per gli inutili soccorsi sul tratto di autostrada teatro del mortale incidente.

I test sul corpo di Courtney Sanford e gli ulteriori rilievi tecnici, sui veicoli coinvolti e su ogni possibile dettaglio rilevante ai fini dell’accertamento della dinamica dei fatti, hanno confermato con una sufficiente certezza le cause del sinistro: né droga, né alcool, tantomeno eccesso di velocità, ma semplice e fatale distrazione.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017