Excite

Crisi Irlanda, Dublino chiede gli aiuti Ue-Fmi

Un grigio autunno fa da sfondo alla crisi dell'Irlanda. Il Paese ora chiede gli aiuti. E' stato il governatore della Banca centrale irlandese Patrick Honohan, attraverso la radio statale Rte, ad annunciare il '' irlandese all'aiuto euro-internazionale. A Dublino è arrivata la delegazione dei tecnici europei ed è arrivato anche il responsabile di quella del Fondo monetario, Ajaj Chopra. Nonostante il premier Brian Cowen non si sia ancora pronunciato, i negoziati sembrano essere partiti.

Il governatore ha affermato: 'Saranno sollecitate decine di miliardi di euro, sotto forma di prestiti. Ritengo che sarà questo l'esito finale della trattativa'. E ha aggiunto: 'L'intenzione e l'attesa è che i colloqui si concludano con la messa a disposizione di una linea di credito a cui attingere se necessario. Qualcosa di simile a quanto fecero gli Stati Uniti nell'autunno del 2008 quando annunciarono alle loro banche che c'erano fondi a disposizione anche se gli istituti di credito credevano non essere necessari'.

Gli aiuti finanziari all'Irlanda, dunque, arriveranno. E' solo questione di tempo. Secondo il governatore della Banca centrale irlandese la linquidità necessaria per aiutare il Paese si agirerebbe intorno alle 'decine di miliardi di euro'. La direttrice del dipartimento relazioni esterne del Fmi, Caroline Atkinson, ha spiegato: 'Prestiamo soldi solo quando i governi ce lo chiedono e i nostri fondi vengono canalizzati tramite i governi, non prestiamo direttamente a singole istituzioni'.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017