Excite

Damiano De Fazio, imprenditore dato alle fiamme: probabile delitto passionale

  • TgCom24

E' morto dopo due giorni di agonia Damiano De Fazio, l'imprenditore agricolo 51enne dato alle fiamme il giorno di Natale. Soccorso nelle campagne di Mesagne da una guardia giurata, mentre era ancora avvolto dal fuoco, l'uomo è stato ricoverato con ustioni sul 95% del corpo: è morto in matinata all'ospedale Perrino di Brindisi.

Gli investigatori stanno cercando di individuare il movente di un delitto così cruento. De Fazio non aveva legami con la criminalità organizzata, nonostante i piccoli precedenti per truffa e contrabbando. Per questo si scava nella sua vita privata, provando a ricostruire le sue relazioni personali, e col passare del tempo si fa sempre più concreta la pista di un delitto passionale. Stando alle prime ricostruzioni, infatti, sembra che il fuoco sia stato appiccato all'altezza dei genitali: una circostanza che avallerebbe l'ipotesi di una ritorsione da parte di una delle donne che l'uomo frequentava.

Finora i pochi elementi su cui indagare sono stati forniti dalla stessa vittima al momento del ritrovamento: De Fazio avrebbe detto ai soccorritori di essere stato condotto in contrada Epifani, tra Mesagne e Serranova, dove poi è stato soccorso, da tre uomini di Carovigno, un comune poco distante da Mesagne. L'imprenditore era uscito di casa nel tardo pomeriggio, ma non era solo: insieme a lui c'era una donna che gli aveva offerto un passaggio, perché la sua auto era indisponibile.

La squadra mobile di Brindisi e gli agenti del commissariato di Mesagne stanno interrogando diverse persone nell'ambito del fascicolo d'indagine per reato di omicidio, in attesa dell'esito dell'autopsia sul corpo di De Fazio. L'esame autoptico fornirà elementi importanti alle indagini, in quanto l'entità delle ferite da ustione nella zona dei genitali potrà indicare se è quello il punto da cui è partito il rogo, oltre ad accertare se vi è stata colluttazione.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017