Excite

Dan Brown, attesissima l'uscita di "Lost Symbol"

Sta per uscire il nuovo e attesissimo romanzo dello scrittore Dan Brown. Il 15 settembre, nelle librerie di tutto il mondo, sarà possibile acquistare "Lost Symbol" il romanzo ambientato nella Washington della massoneria, un vero e proprio intreccio tra Logge e CIA.

Guarda la copertina di "Lost Symbol"

L'editore Doubleday non ha lasciato nulla al caso e per rendere ancora più attesa l'uscita del libro ha svelato gli elementi della trama attraverso l'ormai diffuso social network Twitter. Ma prima ancora di andare ad indagare nel social network è possibile partire dalla data di uscita del romanzo. Abbiamo detto che la trama è incentrata su Washington e la massoneria, ecco dunque scelto proprio il 15 settembre come data di pubblicazione del libro, in quanto si tratta del giorno di festa alle origini del cristianesimo quando i fedeli vi celebravano la Sacra Croce. Come sottolineato dal quotidiano La Stampa, da tempo Brown sostiene che anche egiziani e massoni hanno a che fare con il 15 settembre.

Ma andiamo ad analizzare gli indizi pubblicati attraverso Twitter. Nella prima indicazione si trovano due numeri: "29,979093" e "31,133891". Come sottolineato da La Stampa, inserendo questi numeri su Google Maps si nota che si tratta delle coordinate geografiche esatte della Grande Piramide di Giza, in Egitto.

Guardando la copertina del romanzo è facile vedere che il triangolo rosso, all'interno del quale c'è il Campidoglio di Washington con sopra il solenne sigillo di un documento su pergamena, richiama proprio il profilo di questa Piramide. Basta poi soffermarsi sul fatto che Washington è la città che porta il nome del fondatore degli Stati Uniti, massone, e che venne disegnata dall'architetto Pierre L'Enfant, anch'egli massone, e il gioco è fatto.

Ma ecco un altro indizio. Collegando sulla mappa di Washington i sei punti di Dupont Circle, Logan Circle, Scott Ciralle, Washington Circle, Mount Vernon Square e la Casa Bianca, ed inserendo le coordinate sempre su Google Maps è possibile notare che verso Dupont Circle, Scott Circle e Washington Circle si dirigono le sei maggiori arterie cittadine. Tutto ciò evoca il numero satanico 666. Ma non è finita qui. Unendo poi i punti topografici relativi a Casa Bianca, Campidoglio, Memoriale di Lincoln e Memoriale di Jefferson si ottiene la forma di un diamante, che è il tradizionale simbolo della massoneria proprio come la piramide che si trova sui biglietti da un dollaro, ai piedi della quale di legge la scritta: "Novo Ordo Seclorum" ossia "Nuovo ordine dei secoli".

Altro elemento interessante è il monumento Kryptos dell'artista statunitense James Sanborn collocato nel quartier generale della CIA (Central Intelligence Agency) a Langley in Virginia. Dal 1990, quando è avvenuta la sua posa, la scultura è stata oggetto di continui tentativi di decrittazione delle centinaia di lettere incise sulle sue pareti. Ma ancora nessuno è riuscito a scoprire il contenuto completo del messaggio. Al momento sono stati decrittati tre quarti del monumento e quanto emerso ha portato ad identificare alcune coordinate geografiche a Sud di Langley, ma resta ancora da svelare l'ultima parte. Proprio attraverso questo monumento nel romanzo entra in scena la CIA.

Di certo la curiosità per questa opera di Brown è alta ed è possibile che anche per "Lost Symbol", così come è accaduto per i due precedenti romanzi "Il Codice Da Vinci" e "Angeli e demoni", possa esserci un seguito cinematografico. Ma come reso noto da La Stampa se il pubblico è in fervida attesa, il mondo delle logge del Nord America sembra piuttosto contrariato. Il direttore dello sviluppo della loggia più importante del Massachusetts, Robert Huke, ha detto: "Volgarizzano la nostra vita e le nostre tradizioni. Ci trasformano in un fenomeno da baraccone: quello che non siamo in America".

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016