Excite

Daniela Poggiali, le foto-choc con il cadavere dell'infermiera indagata per 38 morti sospette

Si aggrava la situazione di Daniela Poggiali, l'infermiera 42enne in carcere ormai da un mese con l'accusa di aver ucciso una degente (e indagata in tutto di 38 morti sospette) all'ospedale di Lugo (provincia di Ravenna) dove lavorava. A peggiorare la situazione della donna sono le foto che la ritraggono in pose di scherno con due pazienti in apparente stato di incoscienza. Pazienti che si racconta in realtà fossero a tutti gli effetti morte.

Se in una prima perizia la donna aveva fatto infatti riferimento a uno scatto con una paziente in stato di incoscienza, la testimonianza della sua collega che aveva scattato le foto incriminate (prima di mandargliele su WhatsApp) spiegava ai pm che l'anziana fotografata era morta: il racconto si si trova negli allegati dell'atto di licenziamento firmato dall'Ausl di Ravenna nei confronti delle due dipendenti dopo la notizia dell'esistenza delle immagini.

Filippine, infermiera chiude la bocca al neonato con lo scotch: "Stanca di sentirlo piangere" (FOTO)

Immagini che sono state pubblicate dal Corriere Romagna, e che complicano, come detto, la posizione dell'ormai ex infermiera, in carcere dal 10 ottobre con l'accusa di aver ucciso una paziente, una pensionata di 78 anni, praticandole un’iniezione letale di potassio.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017