Excite

Daniele Lo Presti ucciso a Roma, spunta un testimone: "Parlava con due persone"

  • YouTube

E' ancora buio fitto sull'assassinio del fotografo dei vip, Daniele Lo Presti, il cui corpo senza vita è stato rinvenuto lo scorso mercoledì in un tratto della pista ciclabile che corre sotto il Ponte Testaccio, a Roma, tuttavia alcuni indizi stanno iniziando a comporre il puzzle con il quale si trovano ad avere a che fare gli investigatori.

Daniele Lo Presti, fotografo dei vip ucciso con un colpo di pistola alla testa

Il primo arriva dall'autopsia e confermerebbe che a uccidere il paparazzo è stato un colpo di pistola, esploso da distanza ravvicinata con un'arma di piccolo calibro. Il proiettile è entrato da dietro l'orecchio sinistro ed è stato fatale per l'uomo, che si è accasciato a terra, quasi certamente nel medesimo posto dove poi è stato ritrovato intorno alle 17 da un passante, che ha pensato a un malore.

La seconda traccia, invece, è quella di un testimone che avrebbe visto Lo Presti parlare con due persone non lontano dal luogo del rinvenimento del suo cadavere. Gli inquirenti stanno verificando l'attendibilità della dichiarazione e, se trovasse riscontro, aiuterebbe a ricostruire gli ultimi momenti di vita del fotografo dei vip, che aveva un appuntamento con un collega per fare jogging un'ora prima di essere ritrovato morto.

Intanto, comunque, gli investigatori stanno lavorando a 360° per capire chi abbia ucciso il paparazzo e perché e per questo non tralasciano nessuna traccia, scandagliando sia la vita privata che quella professionale di Lo Presti. A quanto pare, infatti, l'uomo si sarebbe trovato in difficoltà economiche e proprio prima di uscire per la corsa fatale avrebbe telefonato alla sua agenzia per sollecitare dei pagamenti, dal momento che aveva bisogno urgente di denaro per saldare dei debiti. Ci sarebbe poi anche la pista del gioco d'azzardo, da cui sembra che il fotografo fosse dipendente, ma in questo caso si tratta solo di ipotesi e di non meglio precisate 'voci'.

Infine, gli inquirenti starebbero anche indagando sull''avvertimento' ricevuto da Lo Presti sei anni fa, quando ritrovò la sua macchina incendiata, vicino all'appartamento a Porta Portese, a Roma. Una ritorsione per aver picchiato un uomo che - a quanto pare - perseguitava la sua ex compagna. O forse una promessa di vendetta.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017