Excite

Danimarca, gli hippy acquistano Christiania per 10 milioni di euro

  • Foto:
  • ©LaPresse

Christiania è un noto quartiere di Copenaghen fondato nel 1971 da un gruppo di hippy. Da 40 anni tra la comunità che vive nel quartiere di circa 35 ettari e le autorità danesi è andata in scena una lunga battaglia legale che ora, finalmente, si è conclusa. I circa 700 abitanti di Christiania hanno accettato l'offerta di vendita dello Stato. La 'Repubblica hippy' è diventata loro al prezzo di 10 milioni di euro.

Ecco dunque che dopo 40 anni di vertenze si è giunti ad un accordo e la 'comune' verrà governata dalla comunità di hippy. La diatriba legale ha avuto inizio nel 1971 quando alcuni occupanti hanno dichiarato 'Stato Libero' la base navale dismessa alle porte della capitale danese e istituito delle leggi proprie. In tutti questi anni Christiania è stata tollerata come una sorta di 'esperimento sociale', ma gli abitanti hanno sempre temuto di ritrovarsi da un giorno all'altro senza più un luogo dove vivere.

L'accordo raggiunto adesso prevede il diritto di usufrutto del quartiere occupato e autogestito a patto che gli abitanti acquistino attraverso un fondo l'intero complesso residenziale per 76,2 milioni di corone danesi, l'equivalente di circa 10,2 milioni di euro. Non solo. D'ora in avanti Christiania dovrà rispettare tutti i regolamenti edilizi vigenti.

Il ministro danese alle Finanze, Claus Hjort Frederiksen, si è detto soddisfatto e ha affermato: 'A Christiania abbiamo offerto condizioni ragionevoli ed equilibrate e ora si apre un'opportunità'.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017