Excite

Danimarca: sesso con animali nei bordelli, turisti da mezza Europa. Il governo: “Non è illegale”

  • Facebook

di Simone Rausi

Questione di cultura dicono. C’è chi il cane lo porta a passeggio e chi invece stringe con l’animale un legame decisamente più intimo e profondo. Aggettivi che potrebbero tranquillamente essere sostituiti con perverso e vomitevole. E si, delle mezze misure ce ne strafreghiamo perché se in Danimarca si commercializza il sesso con gli animali e il governo si limita a fare spallucce noi quantomeno possiamo manifestare tutto il nostro sdegno. A riportare la notizia è Il Gazzettino.

Sesso dopo cena: le lezioni di educazione sessuale nella tv pubblica che scandalizzano Berlino

Gli abominevoli bordelli choc nascono all’ombra della sirenetta di Copenaghen permettono a tutti i curiosoni (che Dio li abbia in gloria) di sperimentare i “piaceri” dell’accoppiamento animale. Penserete che si tratti di un numero esiguo di persone, una minoranza feticista che non ti aspetti. E invece no perché i “bordelli animali” danesi stanno riscuotendo successi senza precedenti, tanto che è partita pure una sorta di campagna pubblicitaria sul web giusto per informare i paesi limitrofi.

Germania, Olanda, Svezia e Norvegia sono state avvisate e i primi turisti sessuali hanno già varcato i confini con guinzaglio alla mano. Un barlume di normalità in fondo a questo deplorevole tunnel si intravede se consideriamo la quantità di cittadini danesi che si son detti disgustati da quanto accade in alcune zone della città. Petizioni e richieste varie sono state inviate alle istituzioni ma il governo danese sembra avere ben altre priorità al momento.

Leggi alla mano la pratica sessuale con animali non sarebbe definita illegale motivo per cui il governo ha già fatto sapere che non intende far nulla per contrastare il fenomeno. E pensare che c’è qualcuno che prospetta già un mondo senza randagismo. Ma scherziamo?

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017