Excite

Davide Bifolco, ucciso da carabiniere a Napoli. La rabbia della madre: "L'ho visto a terra già morto"

  • Facebook

Davide Bifolco, un ragazzo di soli diciassette anni, è stato ucciso a Napoli, precisamente nel rione Traiano. Accusati della sua morte due carabinieri dopo una notte conclusasi con un risvolto drammatico costata la vita al ragazzo. L’inseguimento di tre giovani su uno scooter che non si fermano al posto di blocco e la "gazzella" che li rincorre. Uno dei tre è latitante, la corsa finisce a via Cinthia quando il ragazzo che guida perde il controllo dello scooter e finisce su un’aiula, urta la macchina dei Carabinieri e i tre cadono a terra.

Il ragazzo latitante si dà alla fuga riuscendo a scappare a piedi e a far perdere le tracce, era evaso dagli arresti domiciliari ottenuti in seguito ad una rapina lo scorso febbraio. Mentre uno dei militari bloccava gli altri due è partito un colpo di pistola che ha raggiunto Davide Bifolco. Il ragazzo ha raggiunto l’ospedale San Paolo dove è deceduto.

Davide Bifolco, le foto da Facebook

È stato un omicidio, non s’inventassero scuse. È stato un omicidio, non è caduto durante l’inseguimento è stato speronato e ucciso. L'Arma dei Carabinieri è una vergogna, è una vergogna” ha dichiarato in lacrime Tommaso Bifolco, fratello della vittima. Qualche minuto fa ha deciso di parlare nuovamente di quanto accaduto chiedendo giustizia: "Mio fratello era un ragazzo d'oro, mai droga, mai rapine, mai nulla. Non voleva proseguire gli studi e io lo stavo convincendo a fare il mio stesso lavoro, l'ascensorista. Stava facendo solo un giro nel quartiere con il suo motorino, e per questo a Napoli si deve essere uccisi? Qui di morti ne vediamo tanti ma stanotte un intero rione è sceso in strada e sapete perché? Perchè non è stato ucciso un camorrista ma un ragazzo innocente".

Napoli, carabiniere uccide diciassettenne

Sono arrivate anche le parole disperate della madre Flora: "Quel carabiniere non ha visto che Davide era un bambino? Quando ha sparato non l'ha visto in faccia? Davide mi aveva detto 'mamma, faccio l'ultimo giro col motorino e torno a casa', poi mi hanno chiamata, volevano i documenti, sono scesa in strada e ho visto Davide a terra... ho cercato di muoverlo, l'ho preso per il braccio, ma non si muoveva più, era già morto".

L’Autorità giudiziaria è intervenuta sul posto per cercare di ricostruire quanto accaduto, il carabiniere sostiene si sia trattato di un colpo partito in maniera “accidentale”. La notizia della morte di Davide ha fatto esplodere la protesta degli abitanti del posto, la rabbia ha preso il sopravvento e alcuni facinorosi hanno distrutto una due auto della polizia in via Cinthia. E’ stato necessario l’arrivo dei rinforzi per portare la situazione alla normalità.

Guardando il suo profilo Facebook il suo ultimo status risale al 23 agosto: "Chi Smette Di Esserti Amico Non Lo è Mai Stato", molti messaggi d'amore alla fidanzatina e una frase che colpisce: "La Vita è un Gioco. Lasciatemi Giocare..!! ♡♡". Purtroppo per Davide il gioco è finito e la sua famiglia chiede giustizia.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017