Excite

Delitto Udine, fermo convalidato per le due quindicenni: omicidio per estorsione?

  • YouTube

L'unica certezza nella morte di Mirco Sacher, la vittima di quello che i media ormai chiamano il delitto di Udine, è che l'uomo è deceduto in maniera violenta. A confermarlo è stata l'autopsia, anche se da fonti vicino agli investigatori è trapelato che saranno effettuati ulteriori esami autoptici, dal momento che il pensionato soffriva di problemi cardiaci e, dunque, a quanto pare a provocarne la morte sarebbe potuto bastare una lieve pressione al collo.

Udine, uomo ucciso da due ragazzine: "Voleva violentarci"

Avvolte nel mistero, invece, le modalità del delitto e il ruolo effettivamente svolto dalle due quindicenni che si sono autoccusate dell'uccisione di Sacher. Il gip del tribunale per i minorenni di Trieste, tuttavia, ha ravvisato gli estremi per convalidare il fermo delle ragazzine per omicidio preterintenzionale non aggravato. Le due amiche però non andranno in carcere, bensì saranno accolte in una struttura protetta.

E intanto, dopo che le studentesse nel corso dell'ultimo interrogatorio - separato - si sono avvalse della facoltà di non rispondere, oggi è spuntato un video (esclusiva di Sky Tg24) che le ritrae domenica mattina in compagnia di Sacher in una gelateria dove, a quanto pare, i tre si sono fermati a fare colazione. Le telecamere del locale, che si trova a Remanzacco (vicino a Udine), hanno inquadrato il pensionato e le ragazzine intorno alle 10.30 del mattino: l'uomo ha una giacca blu, mentre una delle amiche ha i capelli rossi e una corporatura robusta e l'altra, invece, i capelli corti e un giubbotto di pelle. Gli inquirenti hanno acquisito il nastro come prova perché, con buona probabilità, mostra le ultime immagini da vivo di Sacher e, soprattutto, permette di escludere il coinvolgimento di altre persone, almeno nella prima parte della giornata.

Sul perché le ragazzine abbiano ucciso quello che per una di loro era praticamente un nonno acquisito, invece, gli inquirenti vanno con i piedi di piombo. Dopo la testimonianza shock degli amici che sono andate a prenderle a Pordenone, secondo i quali le due avrebbero raccontato che avrebbero agito come in un videogioco, l'ipotesi al vaglio degli investigatori è che le amiche estorcessero denaro alla vittima. Il rifiuto di Sacher a dare loro ancora dei soldi o, chissà, forse la richiesta di qualcosa di scandaloso in cambio della sua generosità potrebbe essere la causa dell'omicidio. Tuttavia, solo di teorie si tratta e dal momento che nel caso sono coinvolti minorenni le indagini ovviamente procedono con la massima cautela.

Entrambe le studentesse - che hanno incontrato i genitori - sono comunque sembrate tranquille e una di loro avrebbe anche chiesto all'avvocato se poteva andare a casa. Desiderio che in realtà potrebbe anche avverarsi, dal momento i legali delle due hanno chiesto al gip la revoca della misura cautelare oppure gli arresti domiciliari.

Il video esclusivo di Sky Tg24 che ritrae Sacher e le due ragazzine

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017