Excite

Diesel, cane eroe ucciso a Saint Denis. Cordoglio e rabbia sui social: nasce hashtag #JeSuisChien

  • Twitter @eugy94

La Francia lo considera un vero e proprio eroe a quattro zampe, ma Diesel era un “semplice” cane (pastore belga) diventato suo malgrado esca viva per i jihadisti, barricati nel covo di Saint-Denis a Parigi prima del lungo conflitto a fuoco tra tiratori scelti della polizia e occupanti dell’immobile assediato nel blitz di oggi.

Teste di cuoio assediano il covo dei presunti terroristi: "guerra" a Parigi

L’animale aveva per primo varcato la soglia d’ingresso del rifugio dei presunti terroristi, poco dopo le 4 del mattino, quando la caccia all’uomo delle teste di cuoio era iniziata con uno spiegamento di forze degno di un vero conflitto: pochi istanti, poi la morte sotto i colpi delle armi da fuoco dei ricercati.

Sacrificio estremo, quello di Diesel, che ha commosso un’intera nazione non senza inevitabili e giustificate polemiche per la crudele sorte ancora una volta riservata al fedele amico dell’uomo dagli “strateghi” di un’operazione militare che forse avrebbe potuto risparmiare almeno la vita all’eroico cane poliziotto di sette anni rimasto sul campo di battaglia a Saint-Denis.

(Pastore belga di 7 anni muore durante sparatoria tra polizia e jihadisti: addio Diesel)

Numerosi i post su tutti principali social network di saluto e ringraziamento allo sfortunato pastore belga morto nella sanguinosa sparatoria a nord di Parigi, salutato da migliaia di utenti sia di Twitter che di Facebook con l’hashtag #JeSuisChien a sintetizzare in una manciata di caratteri la commozione di cittadini, non solo francesi, per l’ingiusto destino del cane “d’assalto” delle forze speciali francesi del "Recherche Assistance Intervention Dissuasion".

Anche la polizia transalpina, in un messaggio scritto dai responsabili della comunicazione su Twitter alle 11 di stamattina, ha espresso cordoglio ricordando all’opinione pubblica quanto siano “indispensabili per le missioni del RAID gli animali come Diesel addestrati dagli agenti in qualità di ausiliari nella ricerca dell’esplosivo in situazioni di pericolo e persino in guerra.

Sono in molti sul web a chiedersi, di fronte ad un episodio del genere ed alla luce dei risultati del blitz a Saint-Denis, quale “colpa” o ruolo particolare potesse avere questo bellissimo esemplare di pastore belga per essere offerto come vittima sacrificale della lotta al terrorismo e se davvero la morte di Diesel fosse indispensabile.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017