Excite

Divieto di fumo a scuola: anche le sigarette elettroniche bandite con la legge Lorenzin

  • Getty Images

L'annunciata stretta antitabagisti del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha trovato un primo sbocco nell'ampio disegno di legge presentato ed approvato in Consiglio dei Ministri. Il testo prevede misure severe volte a ridurre il consumo di sigarette con particolare attenzione ai consumatori più giovani: il ddl Lorenzin mette infatti al bando le sigarette nelle scuole, sia quelle classiche sia le elettroniche, che tanta diffusione hanno conosciuto presso il pubblico giovanile.

Sigarette elettroniche fanno male, vietate nei luoghi pubblici: Italia come la Francia?

E' questa la principale novità contenuta nel disegno di legge: divieto di fumo totale negli istituti scolastici. Ovviamente non solo in aula, ma anche in tutti gli altri locali come corridoi, atrii e bagni, comprese le zone all'aperto come cortili e spazi verdi appartenenti all'edificio. Il testo proposto dalla Lorenzin e approvato in Cdm prevede anche una stretta sul consumo di sigarette in auto in presenza di minori o donne incinte: anche in questo caso il fumo sarà completamente vietato.

La disposizione sulle scuole mira a ridurre il consumo di sigarette allo scopo di impedire lo sviluppo di dipendenze dal tabacco già in periodo scolastico: l'età media in cui i giovani italiani iniziano a fumare è infatti scesa negli ultimi anni a soli 12-13 anni. Il divieto totale nelle scuole, insieme ad un'educazione alla salute che spieghi i rischi del tabagismo, punta ad innalzare tale soglia con l'obiettivo di disincentivare del tutto l'approccio al tabacco evitandolo nel periodo in cui i giovani vi sono più esposti, l'età adolescenziale. La sanzione prevista per chi contravviene alla nuova norma è piuttosto alta: fumare all'interno del perimetro degli istituti scolastici potrà costare in termini di multa da 100 a 6mila euro.

Nel capitolo dedicato alla regolamentazione del fumo sono previste anche una serie di misure relative alla vendita delle sigarette elettroniche, un fenomeno in costante crescita negli ultimi anni. In attesa di stabilire quali danni comporti e in che misura il loro utilizzo, che spesso è combinato con le bionde tradizionali (come ha documentato di recente un'indagine dell’Istituto superiore di sanità e della Doxa), il ddl approvato dal Consiglio dei Ministri prevede indicazioni relative alle avvertenze sulle confezioni, che dovranno essere simili a quelle sui danni del fumo che compaiono sui pacchetti di sigarette, e alle relative sanzioni in caso di inosservanza delle disposizioni. Anche in questo caso c'è una particolare attenzione verso i più giovani: vendere sigarette elettroniche ai minorenni sarà sanzionato con multe che oscillano tra i 1.500 e i 9mila euro.

L'ampio testo presentato dalla Lorenzin, oltre ai più ferrei divieti sul fumo, contiene anche disposizioni in merito ad una serie di tematiche molto delicate come la sperimentazione clinica dei medicinali, il riordino delle professioni sanitarie, della formazione medica specialistica, della sicurezza alimentare, del benessere animale.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017