Excite

Divieto di fumo, meno infarti

Il divieto di fumo nei locali pubblici ha contribuito alla riduzione drastica di infarti. Meno 17%, secondo quanto rivela uno studio pubblicato sulla rivista Circulation da James Lightwood dell'università di San Francisco.

In Italia il divieto di fumo nei locali pubblici e negli uffici è entrato in vigore nel gennaio 2005, e da allora alcuni studi ne hanno documentato gli effetti benefici: per esempio uno studio dell'università di Torino, pubblicato sulla rivista European Heart Journal, ha dimostrato che la legge Sirchia antifumo ha determinato solo in Piemonte un calo dell'11% dei ricoveri per attacco cardiaco per gli individui under 60 già dopo cinque mesi dall'entrata in vigore.

"Adesso abbiamo una migliore comprensione di quel che può succedere se un paese impone una legge anti-fumo. Misura ha Lightwood "che dovrebbe dunque diventare un'azione preventiva importante e inalienabile da parte delle sitituzioni di ogni paese".

Foto da: www.comune.empoli.fi.it

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016