Excite

Domande scomode a Kerry: studente fulminato e arrestato

Andrew Meyer, ventunenne dell'Università della Florida, utilizzando il microfono appositamente installato per permettere una sessione di domande e risposte tra gli studenti di Gainesville (Florida) e John Kerry rivolge all'ex candidato alla Casa Bianca una serie di quesiti "scomodi" dilungandosi forse troppo.

Il comportamento della polizia è stato sorprendente. Uno, due, tre, quattro agenti decidono di togliere la parola al ragazzo e, dopo averlo allontanato dal microfono, mettono fine alle sue proteste prima immobilizzandolo sul pavimento e poi, dopo avergli somministrato alcune scariche elettriche con il Taser in dotazione, arrestandolo e portandolo via di peso. A nulla sono valse le esclamazioni di stupore del giovane "what did I do?" e le succesive richieste di aiuto "help me! Help me!".

La "vivace" reazione dei poliziotti ha suscitato grandi polemiche nell'opinione pubblica in seguito alla messa in onda su Internet, pochi minuti dopo, del video-shok  dell'arresto (guardalo in fondo all'articolo).

Per la cronaca riportiamo alcune delle domande incriminate:"Perché non ha chiesto l'impeachment di Bush?" - "Ha mai fatto parte della società segreta Skull & Bones?" ("parente amaricana" della nostra Massoneria).

La vicenda si commenta da sé. I particolari nel video sotto.

Il video integrale

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016