Excite

Domenico Maurantonio, la madre accusa i compagni: "Scherzo disumano e crudele"

  • Twitter @la_stampa

Vogliono giustizia per il loro unico figlio e sono convinti che la disgrazia avvenuta due settimane fa sia tutt'altro che un incidente, magari dovuto ad una bravata gestita male, i genitori di Domenico Maurantonio, morto mentre era in gita con la scuola a Milano.

Chi l'ha visto, rivelazioni in chat sulla morte di Domenico Maurantonio

A parlare apertamente di “gesto crudele” dei compagni di classe è stata la madre dello studente diciannovenne di Padova, caduto dal quinto piano dell'hotel Leonardo e deceduto forse non sul colpo nella notte tra il 9 e il 10 maggio scorso.

In un'intervista a Tgcom24, Antonia Comin ha espresso forti perplessità rispetto alle tesi esposte in sede di interrogatorio dagli amici del ragazzo precipitato a terra dopo un volo di dieci metri, precisando che “Domenico non era tipo da bravate con equilibrismi su cornicioni e davanzali”.

Ad avviso della famiglia Maurantonio, gravi sarebbero le responsabilità da attribuire ad alcuni studenti del liceo di Padova in gita con la scuola nel capoluogo lombardo per visitare Expo 2015, essendovi stato un contributo forse determinante di qualche “mano” esterna nell'incidente mortale del 19enne.

(L'ultimo abbraccio di amici e familiari al 19enne Domenico Maurantonio: video)

“Se fosse uno scherzo, sarebbe disumano e crudele” sostiene la madre di Domenico Maurantonio spiegando ai giornalisti di Mediaset i tanti dubbi riguardanti la dinamica dei fatti al vaglio della Procura e (soprattutto) i racconti forniti dai testimoni diretti o indiretti dell'episodio.

Alla base della tragedia, aggiunge Antonia Comin rispondendo alle domande di Tgcom24, potrebbe esservi “l'intenzione di colpire in modo estremamente grave coltivata evidentemente da uno o più compagni del figlio durante la serata tra sabato 9 e domenica 10 maggio finita in dramma.

Della stessa opinione il padre Bruno, amareggiato per la scarsa collaborazione offerta dai ragazzi della scuola padovana agli investigatori negli ultimi giorni, perché “la versione secondo la quale nessuno era presente o ha visto e sentito qualcosa” risulta poco credibile.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017