Excite

Domnica Cemortan, ultimatum a Schettino della ballerina moldava: "Dica verità sulla Concordia o parlo io"

  • Facebook

Ultimatum secco della ballerina esteuropea Domnica Cemortan, nota alle cronache per i suoi rapporti confidenziali con Francesco Schettino, al capitano sotto accusa per l’incidente della Costa Concordia.

Schettino imputato al processo sul naufragio della Concordia: 5 condanne in tribunale

Scadrebbe il 30 di questo mese, secondo quanto scritto dall’autrice del messaggio “minaccioso” su Facebook, il termine concesso alla controparte dalla bella moldava, intenzionata a rendere nota fino in fondo la sua versione in merito a quanto accaduto nei pressi dell’Isola del Giglio 2 anni e mezzo fa probabilmente per responsabilità del comandante napoletano.

“Ti do solo 6 giorni per dire la verità su quello che è successo dopo l’annuncio di abbandono della nave” avverte la Cemortan utilizzando il più popolare dei social network per rivolgersi al suo interlocutore a distanza, in un post datato 24 settembre.

Sulla presenza nella plancia della Concordia dell’avvenente ragazza, amica personale di Schettino, alla luce di racconti e testimonianze dirette già vagliate dagli inquirenti in sede di avvio dell’inchiesta prima e di prosecuzione delle indagini poi, sembrano esserci pochi dubbi, ma ad oggi restano diverse zone d’ombra nelle ricostruzioni dei momenti precedenti e seguenti al tragico incidente in mare.

(La bionda Domnica Cemortan amante di Francesco Schettino? Gossip scatenato)

Cosa nasconde l’imputato al processo per il naufragio del Giglio, costato la vita a 32 persone nella maledetta notte del 13 gennaio 2012? Domnica Cemortan aveva tra l’altro lancito un sassolino non proprio leggero nella recente intervista al settimanale Oggi, per costringere Schettino a rompere il silenzio sugli aspetti meno edificanti della condotta tenuta a bordo della Costa Concordia con un colpo basso destinato a riaccendere il dibattito (e anche il gossip) sul comportamento del comandante campano a bordo della “sua” nave.

“Cosa eravamo andati a fare sul ponte 11, senza altri ufficiali o sottoufficiali?” chiede infine la ballerina alludendo al mancato controllo sulle condizioni e sulla rotta della Concordia da parte di Francesco Schettino dopo la comunicazione di abbandono all’equipaggio.

Se a tale categorico avvertimento non dovesse far seguito una presa di posizione netta del destinatario, alla minaccia di guerra della Cemortan potrebbero al più presto seguire pesanti conseguenze anche sulla vicenda giudiziaria in corso a Grosseto.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017