Excite

Don Andrea Gallo a La Zanzara: "Avances da un vescovo quando ero un giovane prete"

  • Getty Images

In attesa del Conclave - per il quale non è stata ancora annunciata la data di inizio - e tra le polemiche accese dalla presenza a Roma di Roger Mahony, il cardinale che coprì lo scandalo pedofilia USA, e dalle dimissioni del porporato scozzese Keith O'Brien, accusato di molestie e reo confesso, a soffiare sul fuoco dell'esistenza di abusi e violenze nella Chiesa cattolica è arrivato pure Don Andrea Gallo.

O'Brien, il cardinale accusato di molestie confessa: "Condotta sessuale scorretta, mi scuso"

In un'intervista a La Zanzara, il fondatore della comunità di San Benedetto al Porto di Genova ha infatti dichiarato di avere ricevuto avances da un vescovo quando era giovane. Incalzato da Giuseppe Cruciani se avesse subito tentati abusi, Don Gallo ha detto: "Ho subito dei tentativi di violenze, che però ho respinto", aggiungendo con la solita ironia: "Sono sempre stato un ribelle". Poi, il combattivo presbitero ha raccontato: "Solo un vescovo ha fatto qualche tentativo con me quando ero un giovane prete e l'ho mandato affanculo". "Non era tanto importante e ora è morto", ha proseguito Don Gallo, chiosando: "Ha fatto dei tentativi e io gli ho detto: no, guardi, stia a sentire Eccellenza, se vuole andiamo a puttane tutti e due".

Una reazione che non si fa fatica a immaginare da parte dell'anticonvenzionale sacerdote, ma che in definitiva dimostra che "la condotta sessuale scorretta", come l'ha definita il cardinale O'Brien, nella Chiesa cattolica è una realtà. Ma non solo. Rispondendo alle domande di Cruciani, infatti, Don Gallo ha anche affrontato lo scottante tema della pedofilia, che secondo lui è un'aberrazione dell'omosessualità. "L'omosessuale, quando si nega, nega la sua identità, si reprime, e magari arriva fino alla pedofilia", ha spiegato il prete, aggiungendo di non sapere se esiste una "banda di pedofili in Vaticano", come da definizione del giornalista, e che per avere informazioni in tal senso "dovremmo leggere l'ultima relazione che quei tre cardinali hanno consegnato a Benedetto XVI a Natale".

Roger Mahony, cardinale scandalo pedofilia USA al Conclave: esplode la polemica

Documento il cui contenuto, secondo Don Gallo, è la ragione che ha spinto il Papa alle dimissioni. "Secondo me questo è il coraggio di Ratzinger. Ha detto: 'Sono responsabile di tanti anni di repressione, nascondimenti, copertura. Sono responsabile'. Ecco perché è andato via". Il presbitero, infatti, ha sottolineato che "in questi 8 anni non si è mosso proprio niente", parlando di "fazioni" che "hanno continuato imperterrite" e concludendo: "Il problema c'è. Esiste".


L'intervento di Don Andrea Gallo a La Zanzara

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017