Excite

Donna interrompe la messa: 'Mio figlio è gay, non è figlio di Dio?'

"Scusa Signore se ho fatto questo, ma avevo bisogno di annunciarlo: Mio figlio è gay". Con queste parole – ma subito dopo aver chiesto a tutta la navata una preghiera per il figlio Francesco – una signora è salita sull'altare di una chiesa di Roma Nord, durante la messa, e ha preso possesso del microfono. La donna ha annunciato di aver scoperto da poco dell'omosessualità del figlio (per stessa ammissione di quest'ultimo) e si è interrogata quindi, rivolgendosi a fedeli e sacerdote, sulla questione principe: "I gay non sono figli di Dio?". Una signora delle prime file l' ha rassicurata "Tutt'altro!", il sacerdote l'ha invece invitata a concludere brevemente. Una plateizzazione che non è stata accolta troppo bene dalla comunità Lgbt. C'è chi ha visto nella donna un modello di genitore attivo e chi invece ha denunciato il fatto che si sia violata la privacy del ragazzo (che la donna chiama bambino), che si sia ancora schiavi di certi dettami millenari e che – come nel peggiore degli stereotipi – di fronte a una omosessualità palese si cerchi sempre di trovare un trauma che possa aver innescato il tutto (in questo caso uno stupro).

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017