Excite

E’ gay, il parroco lo caccia dal coro

E’ gay e il Parroco lo esclude dal coro della Chiesa. Ad Alberto è stata fatale una puntata di “Ciao Darwin” che ha visto contrapporsi eterosessuali e gay e che andrà in onda stasera alle 21.30 su Canale 5. Per Alberto Ruggin, vent’anni, di Este in provincia di Padova, fondatore del locale Circolo della Libertà, è stata l’occasione per fare outing.

“Prima di dichiarare la partecipazione a "Ciao Darwin" - ha spiegato Ruggin - “cantavo nel coro, ero capo chierichetto, andavo a leggere le letture in Chiesa ed ero anche boyscout”. Ora la sua vita in qualche modo è cambiata. Perfino Forza Italia ha espresso il suo malumore. “Certamente passero' al Partito del Popolo delle Libertà. Mi auguro che questa parola, libertà, significhi una libertà di espressione e di dire quello che si è senza doversi fare tanti problemi”.

Problemi sorti con il Parroco della Basilica delle Grazie di Este “Don Paolino mi ha detto che non sono stato sincero con lui” ha raccontato Alberto. “Io ho risposto da cattolico praticante che in confessione ho sempre parlato della mia sessualità e di come la vivo. Sono sempre stato assolto. Mi ritengo riconciliato col Signore. Sono deluso da una chiesa che parla di accoglienza e amore - aggiunge - di vicinanza ai bisognosi ma che nella pratica poi dimostra esattamente il contrario”.

Alberto si è accorto della sua omosessualità a 12 anni “In paese si vociferava qualcosa, i miei genitori lo sanno da un anno. Per loro la cosa più importante è la mia felicità”. E Don Paolino? Avvicinato da “Il Mattino” di Padova, preferisce “non parlare di queste cose”.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016