Excite

E' morto Gabriel Garcia Marquez, premio Nobel per la letteratura. Aveva 87 anni

Si è spento nella sua abitazione di Città del Messico all’età di 87 anni Gabriel Garcia Marquez, premio Nobel per la letteratura nel 1982.

Intellettuale amato in tutto il mondo per opere dal valore storico come “Cent’anni di solitudine” (50 milioni di copie vendute), considerato il più importante lavoro letterario in lingua spagnola dopo Il Don Chisciotte della Mancia di Miguel de Cervantes, lo scrittore colombiano ha guidato la corrente del cosiddetto realismo magico basata su uno stile narrativo fluido, coinvolgente e non privo di una forte componente ironica.

Garcia Marquez aveva trascorso diversi giorni all’inizio del mese di aprile nella clinica Salvador Zubiran, dove era stato ricoverato per una grave polmonite e non molto tempo dopo dimesso.

Le ultime giornate, stando a quanto riferito da fonti giornalistiche locali, sarebbero state vissute in casa in condizioni decisamente compromesse, come sembrava categoricamente confermare l’anziana sorella Aida, pronta ad accettare “la volontà di Dio per il fratello ormai in punto di morte.

Commozione per la scomparsa di un personaggio di grandissimo spessore, apprezzato dai lettori di ogni età grazie ad una eccezionale creatività riflessa in straordinari libri tradotti in tutte le lingue e venduti in decine di paesi di qualsiasi latitudine, è stata espressa dai quotidiani della Colombia (e non solo) con titoli a pagina intera dedicati al compianto Gabo, oltre che dal presidente Juan Manuel Santos che con un tweet ha manifestato la personale “solitudine e tristezza per la morte del più grande colombiano di tutti i tempi”.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017