Excite

È morto Manuele Iaconi, il 34enne aggredito da una baby gang la notte di Hallowen

Si è spento oggi all'ospedale di Livorno, dov'era ricoverato, Manuele Iacconi, il 34enne di Massarosa (in provincia di Viareggio) che era stato aggredito selvaggiamente in Darsena la notte di Halloween, e che aveva passato in come le ultime settimane. Le sue condizioni erano peggiorate nelle ultime ore; ricordiamo che l'uomo a inizio novembre era stato già sottoposto a una delicata operazione deciso dai medici a causa dell'innalzamento della pressione intracranica; un ulteriore intervento chirurgico era stato effettuato ieri, alla carotide, ma oggi l'organismo della vittima ha smesso di reagire.

Davide Bifolco, ucciso da carabiniere a Napoli. La rabbia della madre: "L'ho visto a terra già morto"

Dell'aggressione, oggi trasformatasi evidentemente in omicidio, si è subito autoaccusato un minorenne, anche'egli viareggino, la cui versione (avrebbe ucciso l'uomo da solo a colpi di casco per difendersi in un accenno di rissa) non ha però mai davvero convinto gli inquirenti. Iacconi è stato infatti aggredito la notte di Halloween in via Coppino, a Viareggio, con delle modalità che rispecchierebbero più un pestaggio di gruppo. Non a caso dopo la confessione del 17enne, che abita con la madre al Varignano, gli agenti si sono impegnati in perquisizioni e indagini verso altri ragazzi del suo gruppo di amici (una vera e propria baby gang), riscontrando elementi "importantissimi per la ricostruzione dei fatti e l'attribuzione delle responsabilità penali", come scriveva giorni fa Il Tirreno.

Oggi però, per il paesino in provincia di Viareggio, è tempo di piangere per la tragica morte del giovane Manuele, residente a Piano di Mommio e titolare di un'officina che gestiva con il padre a Porcari.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017